Utente 140XXX
Salve sono un ragazzo di 20 anni e sono stato operato di ernia inguinale sinistra.
Mi hanno applicato la rete in prolipene semiriassorbibile e l'intrervento è andato bene.
Sono passsati 30 giorni dall'intervento e dal 28esimo giorno, a volte quando cammino o piego la pancia in avanti, avverto un dolore simile ad una compressione o schiacciamento. Siccome l'inguine è ancora gonfio, ho sempre l'ossessione che mi sia tornata la recidiva, infatti controllo col dito se l'ernia è tornata ma non la sento. Io sono uno sportivo,in quanto pratico corsa, nuoto e fitness e mi sono sempre chiesto: quali sono i giorni precisi che devo aspettare prima di tornare a fare sforzi intensi? Ma potrò un giorno tornarli a fare? E una ginnastica moderata quando invece? Cosa è meglio tornare a fare nuoto per prima? E le corse di 12 km? E il sollevamento pesi come 90kg di panca piana?
La recidiva ha un limite di tempo o può anche verificarsi dopo 2 anni?
La rete reggerà agli sforzi? Quali esercizi dovrei evitare in palestra? Gli sforzi addominali?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se l'intervento e' stato ben condotto la recidiva ha una percentuale bassissima, prossima allo zero. Quelle che prova a livello locale sono piu' che altro sensazioni: non abbia troppa paura insomma. Comunque e' bene iniziare l'attivita' sportiva con molta cautela iniziando dagli esercizi piu' semplici che non comportano l'utilizzo della muscolatura interessata e che non causano un aumento della pressione endoaddominale; naturalmente seguendo sempre le tempistiche e le istruzioni che le ha dato il suo Chirurgo. In linea di principio va bene il nuoto e la ginnastica moderata, mentre per la pesistica forse e' bene aspettare ancora.
Cordiali saluti