Utente 704XXX
Preg. dottori da un anno circa soffro di dolori al petto durante gli sforzi e e dispnea che regredisce durante il riposo. Nel momento dello sforzo ho difficoltà di respirazione, senso di oppressione al petto, come un grande peso sullo sterno. Ricoverato in cardiologia sono stato sottoposto ad Ecocardio da Stress, Eco sotto sforzo, EcoCardio con Dobutamina, ecg vari e tutte le analisi del sangue, ecografie dei vasi subaortici, rx polmonari ecc. Tutto negativo. Nonostante ciò sono stato programmato per una Coronarografia che non ho voluto eseguire per un attacco di ansia molto forte avuto il giorno dell'esame. Il dolore al petto è continuo, mi è stata fatta anche una Gastroscopia per sospetta ernia iatale, ma anche lì niente, solo gastrite cronica ed esofagite da reflusso. Sono sicuramente in sovrappeso di circa 20/25 chili, ma non si capisce il perchè dell'affanno. Anche se parlo al telefono mentre cammino, devo fermarmi e sospendere per mancanza di fiato. Sono in attesa di Tac Coronarica. Ho fatto anche la curva glicemica sempre per sospetto diabete, ma anche lì niente. Mio padre è morto di infarto a Febbraio e quindi mi hanno messo a rischio di infarto ALTO. Avendo fatto tutti gli esami mi chiedo una cosa, è mai possibile che quando non si trova niente si fa sempre riferimento all'ansia? L'ansia provoca dolori al petto e mancanza di ossigenazione. Io ho sofferto di asma da reflusso gastrico per un pò ma non mi ha mai causato tanti problemi. Il sovrappeso, porta tutti questi sintomi? E' indicata una coronarografia in assenza di tutti i sintomi? Io ho 44 anni e peso purtroppo 103 Kg, e sono ingrassato molto dopo l'intervento di Calcolosi della Colecisti. Qualsiasi aiuto mi sarà utile. Grazie ed Auguri di Buone Feste a tutti voi! Marco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Sig. Marco,
in base al suo scritto, considerata la sua familiarità per patologia ischemica, tenuto conto dei suoi sintomi, posso comprendere la difficoltà dei colleghi che l'hanno in cura di escludere del tutto la patologia coronarica in base agli esami strumentali effettuati, che molto probababilmente più che negativi potrebbero essere risultati dubbi.
On line posso solo confermale l'estrema necessità della riduzione del peso corporeo e l'utilità della coronarografia come esame diagnostico finale di una eventuale cardiopatia ischemica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 704XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dr. Martino e grazie per la risposta. Gli esami sono risultati negativi, ovvero il test da sforzo concluso a 150W per esaurimento muscolare, quello da Dobutamina perfetto e tutti gli ECG ed ECO normalissimi.
Unica nota scritta: Ipertensione arteriosa e Insufficienza mitralica e tricuspidale di grado lieve. Secondo Lei ci sono comunque le indicazioni alla Coronarografi oppure una TAC Coronarica multistrato potrebbe bastare? Glielo chiedo con onestà in quanto ove ero ricoverato per una Coronarografia ho visto persone via 5/6 ore tornare stravolte. La Coronarografia mi è stata prescritta in ambiente ospedaliero Universitario come a tutti gli altri 15 ricoverati per controlli. So che esiste la possibilità di farla Radiale, ma qui non se ne parla. Grazie ancora, qualsiasi consiglio è davvero ben accetto. Saluti
[#3] dopo  
Utente 704XXX

Iscritto dal 2008
Può fornirmi indicazioni su Roma la struttura migliore per questo genere di esame? La Cardiopatia Ischemica è un problema grave? Anche perchè in questo momento a me hanno dato solo mezza pasticca di Lobivo da 5mg al giorno e basta. Saluti
[#4] dopo  
Utente 704XXX

Iscritto dal 2008
Egr. Dottore non so se mi risponderà più, ma ho fatto la Coronarografia al San Filippo Neri di Roma e, fortunatamente al contrario di quanto pensava, non ho assolutamente niente alle Coronarie. Adesso cosa devo fare visto che ho fatto tutto e il dolore persiste e che non esiste nessuna probabilità di cardipoatia ischemica? La saluto cordialmente.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
sono lieto per lei che l'esito della sua coronarografia abbia dato esiti negativi, l'iter cardiologico può a questo punto ritenersi completato, evidentemente i suoi disturbi sono di altra natura, o osteomuscolare o nevralgici.
Saluti