Utente 942XXX
Gentili dottori,
Vi scrivo perchè sono un pò in ansia per la situazione con il mio compagno. Abbiamo 34 anni, stiamo insieme da 12 e conviviamo quasi da due. Dalla convivenza, soprattutto, abbiamo cominciato ad avere rapporti più di rado, all'incirca ogni 15 gg; ma soprattutto ultimamente mi sembra di sentire in lui meno desiderio nei miei confronti...al punto che ieri sera, dopo 20 giorni, abbiamo ceracto di avere un rapporto ma non c'è stato verso: inizialmente ha raggiunto l'erezione, poi mentre stava prendendo il preservativo e proprio mentre stavo iniziando un rapporto orale, che a lui di solito piace molto, l'ha persa e non siamo più riusciti a riottenerla.
Lui c'è rimasto molto male (in 12 anni era capitato solo al primo nostro rapporto), ma forse di più io, perchè penso ciò sia dovuto al fatto che non mi desidera più come prima. Lui dice che la cosa è strana perchè nonostante avesse il desiderio non è riuscito a mantenere l'erezione. Ma dice anche che è vero che il desiderio è inferiore, ritiene però che sia normale che adesso non sia più una cosa prioritaria.
Scusate lo sfogo. Quello che vorrei è un parere sull'accaduto e capire se si potrebbe trattare di semplice stress, anche se è la prima volta che capita (e non è certo la prima volta in cui si sente stressato); Voglio dire, dovrei preoccuparmi? Dovrei consigliargli una visita andrologica?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
i maschi si dfividono in tre categoruie: quelli cha hanno fatto cilecca, quelli che la fanno e quelli che la farannop, ergfo episodi saltuari del genere capitano all 80% dei maschi per cui lasci stare le drammatizzazazioni. Quanto al calo di desiderio si riscontra in tutte le coppie le coppie dopo un certo periodo, diofficile pensare ad alterazioni fisiche a 34 anni. er cui godetevi la vita e se permnane il sinto,mo per oltre dure tre mesui senta uno specialista in carne ed ossa.
[#2] dopo  
Utente 942XXX

Iscritto dal 2008
Grazie molte, dottore, per la gentile e tempestiva risposta. Ora sono più tranquilla. Seguirò certamente il suo consiglio, qualora il problema dovesse ripresentarsi con la frequenza che mi ha indicato.
Cordiali saluti e sinceri auguri per un felice Natale.