Utente 342XXX
Salve a tutti, innanzitutto ringrazio tutto lo staff medicitalia per aver messo a disposizione di tutti questo mezzo..lo trovo molto utile visto che l'informazione non è mai troppa.

Sono affetto da varicocele(da correggere) ed ho tutti i sintomi di una prostatite, sperma con densità alterata, granuloso al tatto, dolori ecc. ecc.

Credo sia facile ricevere un consulto, giudicando semplicemente dai sintomi, oppure difficile(tanto che la maggior parte di Voi consiglia di presentarsi di persona da un professionista), ma, se Vostro figlio facesse parte di un caso come il mio, come lo curereste? Cosa gli consigliereste di fare?
Vi sarei grato se mi elencaste i passi da seguire e i consigli che l'esperienza vi ha dato..
Grazie in anticipo.
Saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Donato Dente
24% attività
0% attualità
8% socialità
ABANO TERME (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Gentile Utente, purtroppo è difficile dare un parere preciso a proposito di quello che dice, perchè senza effettuare un esame obbiettivo non si può formulare una diagnosi. Il consiglio è quello magari di effettuare uno spermiogramma per vedere la situazione del suo liqudo seminale anche e sopratutto in relazione al varicocele., e una visita urologica in modo da perlare con uno specialista accuratamente di tutta la sintomatologia e sopratutto per avere un esame obbiettivo della situazione.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
si tratta di due affezioni completamente differenti e che
vanno affrontate separatamente.
La prima cosa da fare è trattare la prostatite.
In seguito valutare il varicocle che va operato solo in due evenienze: 1) se è sintomatico, cioè se causa disturbi, fastidi, dolori (generalmente questo accade nei varicoceli di grado avanzato) 2) se determina una alterazione dei parametri del liquido seminale.
Altre informazioni su questi argomenti pouò trovarle all'indirizzo www.giambersio.it
E' ovvio che per fare tutto ciò deve essere guidato da uno specialista.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 342XXX

Iscritto dal 2007

Questo il risultato dell’ecografia:
Regolari le borse scrotali. Didimi simmetrici, di regolari dimensioni.
L’epididimo sinistro è lievemente ispessito rispetto al contro laterale, particolarmente a livello della coda con aumento della vascolarizzazione all’indagine power doppler (verosimile modesta flogosi).
Coesiste a sinistra lieve ecstasia del plesso pampiniforme (varicocele di primo – secondo grado) senza segni di reflusso con manovra Valsava.

Questo il risultato dello spermiogramma:
CARATTERI FISICI dopo incubazione a 37°
Volume 2,5
Aspetto opalescente
Tempo di fluidificazione 60minuti
Viscosità fisiologica
Ph 8

ESAME MICROSCOPICO a fresco e in camera Makler
Concentrazione nemaspermi 45
Numero totale nemaspermi 112,5
Vitalità con eosina 40
Motilià dopo 60 minuti 50
-A rapidamente progressivi 15
-B lentamente progressivi 25
- C agitatori 10
- D immobili 50
Zone di spermio agglutinazione Presenti non in movimento

CITOGRAMMA
Forme tipiche 70
Forme atipiche 30
Atipie della testa 5
Atipie della parte intermedia 5
Atipie della coda 20

COMPONENTI CELLULARI NON NEMASPERMICI
Leucociti 0,50
Emazie assenti
Elementi in linea germinativa alcuni
Corpuscoli prostatici alcuni

attendo impaziente i vostri pareri competenti...
non so cosa fare..
venire operato di varicocele mi spaventa, specialmente dopo aver letto che qualche intervento è andato male....
GRAZIE IN ANTICIPO.
Cordiali saluti
(da mia di qualche settimana fa)
[#4] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
lei ben comprende che per darle un consiglio corretto è necessaria una valutazione clinica.
E' necessario infatti capire se veramente è presente una prostatite (mi sembra ora di capire che forse si tratta solo di una sua ipotesi), dare una valutazione più approfondita della sospetta flogosi dell'epididimo segnalata all'eco scrotale e valutare meglio il varicocele. Solo facendo in questo modo si potrà decidere se e cosa fare.
Cordiali saluti