Utente 224XXX
Gentili dottori,

ho 21 anni e ieri, per la prima volta, mi è capitato di avere problemi a mantenere l'erezione per tutta la durata del rapporto.
Sinceramente, sono preoccupato: può capitare? è sintomatico di problemi organici/psicologici? Può essere legato alla durata più o meno lunga del rapporto, o all'aver trattenuto l'orgasmo per prolungarlo?
Cosa mi consigliate?
Quanto incide la pratica dell'autoerotismo?

Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,con il tempo capira' come una defaillance improvvisa,con calo del tono erettivo e del mantenimento della erezione,sia un evento,non piacevole,ma possibile,senza che,necessariamente,debba mettere in moto uno stato ansioso significativo.L'autoerotismo non incide nel determinismo del quadro clinico riferito,cosi' come la presenza o meno delle erezioni spontanee che non sono dovute ad un'eccitazione sessuale.Animo!
Cordialita'.