Utente 141XXX
Ho 34 anni e sono fumatore (1 pacchetto al giorno da due anni dopo 8 anni di astinenza)

Ho appena eseguito un RX TORACE per il quale il referto dice:

- NON LESIONI PLEURO-POLMONARI IN ATTIVITÀ
- CUORE NEI LIMITI PER L'ETA'
- DISCRETA IPERDISTENSIONE DEI CAMPI POLMONARI

la prima voce (NON LESIONI...) mi sembra chiara, mentre per quanto riguarda le altre due voci della diagnosi qualcuno può darmi una chiave di lettura che mi chiarisca meglio se sono nella norma oppure se c'è qualcosa da approfondire? (per esempio, che il cuore sia nei limità per l'età è positivo oppure negativo?)

Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Caro amico di Lecco, lei sta andando verso un enfisema polmonare. E da quello non si torna indietro. Si tratta della rottura progressiva degli alveoli polmonari. Vuole un consiglio aureo? Butti via le sigarette. Cordialità
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta e per il consiglio che cercherò di seguire (probabilmente me lo sentivo che c'era qualcosa che non andava e con oggi sono al terzo giorno senza fumare)

Dal suo commento deduco che la "DISCRETA IPERDISTENSIONE DEI CAMPI POLMONARI" non sia quindi per niente positivo.

Se avesse il tempo e la pazienza di argomentarmi più dettagliatamente le voci della diagnosi le sarei grato (non che cambi la cose, ma aiuta a capire)

Saluti


[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Volentieri cerco di farlo.
- NON LESIONI PLEURO-POLMONARI IN ATTIVITÀ
Significa che non ci sono, nella struttura broncopolmonare processi infiammatori o tumorali
- NON LESIONI PLEURO-POLMONARI IN ATTIVITÀ
Significa dimensioni e aspetto del cuore normali in relazione all'età del soggetto
- DISCRETA IPERDISTENSIONE DEI CAMPI POLMONARI
Pensi a un grappolo di uva. Il graspo è l'apparato bronchiale (lo immagini con i rametti cavi), gli acini sono i palloncini che respirano (si chiamano alveoli), attaccati e in comunicazione con i rametti terminali. Il fumo rompe ogni giorno la parete divisoria di qualche alveolo; è come se due acini confluissero per costituirne uno solo. Quindi il polmone, da spugna a buchi più piccoli, si trasforma in spugna a buchi più grandi. Più aria nei polmoni, ma meno possibilità di scambi gassosi ossigeno-anidride carbonica, che avvengono nelle pareti degli alveoli. Per questo motivo la capacità respiratoria (vitale) diminuisce. Noi abbiamo circa 400 milioni di alveoli nei due polmini: lei ogni giorno ne perde qualcuno. Sacrificio su quale altare?
Vada in cardiologiapertutti.org sezione Argomenti, Argomento N° 068. Capirà ancora meglio.
Se questa spiegazione non la fa smettere di fumare... non se l'è meritata.
Smettere? Facilissimo, disse Mark Twain: "Io ho smesso più di mille volte"
Auguri.