Utente 315XXX
Allora credo di avere problemi di fimosi da sempre perchè non ricordo che in erezione il glande sia mai stato scoperto, a pene flaccido però riesco facilmente a scoprire il glande...Inoltre da molto tempo che non so quanto ma molto(ANNI) sulla corona del glande sono presenti delle screpolature bianche...Sono andato dal medico che mi ha consigliato di effettuare dei lavaggi con Euclorina per una settimana e vedere se sono presenti miglioramenti...Il problema è che comunque soffro di ipersensibilità del glande e sarà difficile scusate il termine lavarselo toccandolo perchè provo fastidio toccandolo...Secondo voi è giusto questo oppure dovrei direttamente vedere per risolvere chirurgicamente?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
se presente una fimosi che non permette di scoprire il glande in erezione e ci sono frequenti infezioni a livello del prepuzio (la pelle che ricopre la punta del pene) e del glande (la punta del pene), bisogna consultare , senza altri indugi, un esperto andrologo e poi decidersi per la eventuale correzione chirurgica di questa fimosi.
Un cordiale saluto.


Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2007
Non so se è un'infezione so solo che è presente una patina bianca sulla corona del glande...Già effettuando il primo lavaggio con l'euclorina e scappellando il pene flaccido varie volte al giorno questa patina si sta togliendo...Cosa potrebbe essere?Il medico mi ha detto di effettuare questi lavaggi ma non ha detto cos'è...
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

confermando quanto detto dal dotor Beretta, faccia TUTTA la cura prescritta dal suo medico e poi segua i suoi consigli
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Concordo sul consiglio di seguire le indicazioni del medico curante.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Coloro i quali hanno una problematica di fimosi, molto frequentemente vanno incontro ad infezioni genitali proprio per la difficoltà a scoprire il glande e conseguentemente a praticare una adeguata toiletta intima.
Questa problematica di infezioni da sola o unitamente alla difficoltà a scoprire il glande (che talora è dolorosa e può rendere difficili i rapporti sessuali) rende indicato un intervento chirurgico di circoncisione.
Le consiglio dunque intanto di seguire la prescrizione del suo curante e poi di rivolgersi presso un ambulatorio di urologia della sua zona per poter essere inquadrato e se necessario il collega che la visiterà porrà indicazione all'intervento.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#6] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per i consigli...Ho effettuato i lavaggi e quella patina bianca è scomparsa...Inoltre scoprendo ogni giorno il glande a pene flaccido sto notando che scorre molto più facilmente...Ora a pene eretto ho notato anche dei miglioramenti...Infatti riesco a scoprirlo fino a sotto il glande...Il prepuzio non scende da solo, lo devo tirare io...Il problema è che non scende del tutto...Una volta arrivato sotto il glande si arrotola e non scende...Sono andato dal chirurgo che mi ha detto che è un problema di frenulo corto...Cosa significa che la fimosi è completamente esclusa?
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
non può chiedere a noi , che purtroppo non l'abbiamo mai valutata direttamente , un controllo su le cose che le ha riferito il collega che ha avuto la fortuna di valutarla . Cosa ha detto lui? La fimosi c'è o non c'è? Un brevità del frenulo può essere associata oppure no ad una fimosi.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
[#8] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2007
Caro dottore grazie per l'interessamento...Allora il chirurgo mi ha detto che è solo un problema di frenulo corto...Mi ha detto che potrebbe non essere necessaria un'operazione ma si potrebbe risolvere con degli esercizi...Con gli esercizi in quanto tempo potrebbe risolversi il problema??Io spero di risolverlo almeno entro la fine di giugno...
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
a questo punto segua tutte le indicazioni che le darà il collega che la sta seguendo ed ancora tanti auguri.
Di nuovo un cordiale saluto.


Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che sarebbe stato utile e conveniente che il Suo Medico di base avesse preso in considerazione a suo tempo una visita Specialistica Dermatologica. Ma diamo pure per risolto questo aspetto del porblema.
Lei potrebbe avere un frenulo troppo corto o anelastico. Uso il condizionale perchè, nonostante il Suo encomiabile tentativo di chiarezza descrittiva, è davvero impossibile procedere ad una diagnosi di certezza via e-mail.
Fermo restando che occorre, sempre alla visita clinica, scartare la possibile presenza anche di una sia pur minima condizione di fimosi, elemnto che sarebbe in grado di inficiare l'esito funzionale ed estetico della frenulotomia.
Esercizi per allungare il frenulo breve? Mi scusi, ma non ne conosco. Qualsiasi esercizio rischia solo di renderlo ancora meno elastico, per microtraunmatismo, o addirittura di lacerarlo.
La plastica del frenulo senza frenulotomia è possibile, ma, a mio modo di vedere, presenta una indicazione limitata. In pratica solo in quei casi di prepuzio perfetto, scorrevolissimo, elastico e largo.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
non si spaventi per le nostre considerazioni fatte purtroppo senza poter fare una valutazione clinica diretta della sua situazione post-chirurgica e comunque continui a seguire fiducioso tutte le indicazioni che le darà il collega che ha la possibilità di seguirla "in presa diretta" .
Ancora auguri ed un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che sarebbe stato utile e conveniente che il Suo Medico di base avesse preso in considerazione a suo tempo una visita Specialistica Dermatologica. Ma diamo pure per risolto questo aspetto del porblema.
Lei potrebbe avere un frenulo troppo corto o anelastico. Uso il condizionale perchè, nonostante il Suo encomiabile tentativo di chiarezza descrittiva, è davvero impossibile procedere ad una diagnosi di certezza via e-mail.
Fermo restando che occorre, sempre alla visita clinica, scartare la possibile presenza anche di una sia pur minima condizione di fimosi, elemnto che sarebbe in grado di inficiare l'esito funzionale ed estetico della frenulotomia.
Esercizi per allungare il frenulo breve? Mi scusi, ma non ne conosco. Qualsiasi esercizio rischia solo di renderlo ancora meno elastico, per microtraunmatismo, o addirittura di lacerarlo.
La plastica del frenulo senza frenulotomia è possibile, ma, a mio modo di vedere, presenta una indicazione limitata. In pratica solo in quei casi di prepuzio perfetto, scorrevolissimo, elastico e largo.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2007
Cari dottori,
mercoledì 9 maggio mi sono sottoposto all'intervento di FRENULECTOMIA..L'operazione è stata effetuata con bisturi elettrico quindi non ci sono punti di sutura..Il fatto che non capisco è che anche dopo l'operazione in fase di erezione il glande non si scopre da solo..Anche se riesco con facilità assoluta senza nessun problema a scoprirlo..Una volta scoperto però non riesco a tirare giù la pelle oltre mezzo cm dalla corona del glande visto che tira il punto in via di guarigione..Ora vorrei sapere se è un problema il fatto che non si scopre da solo in erezione anche se riesco con facilità manualmente?E inoltre il fatto di non riuscire a far scendere di molto oltre la corona è dovuto alla cicatrizzazione in corso o significa che il mio problema non è stato risolto?

Grazie in anticipo...
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
purtroppo pone sempre quesiti a cui si può rispondere in modo corretto solo se fosse possibile tramite una e-mail "vedere" e valutare direttamente il problema. Inutile in questo forum criticare il suo medico curante o il chirurgo che l'ha operata.
La cosa più corretta da fare è ricontattare il suo urologo e con lui valutare "in diretta" la sua nuova situazione anatomica.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#15] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
a parte le considerazioni del tutto personali sulla indicazione, utilità, necessità e convenienza di procedere alla plastica del frenulo utilizzando il bisturi elettrico, credo che tutto quello che Lei ci racconta andrebbe fatto visionare al Collega che L'ha operata. Anzi, per meglio dire, andava fatto visionare PRIMA che il Collega operasse...
Affettuosi auguri per una rapida convalescenza.
Cari saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#16] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2007
Un ultimo chiarimento...Il fatto che in erezione non si scappella da solo ma riesco facilmente a farlo senza fastidio e in modo molto scorrevole potrebbe compromettere eventuali rapporti sessuali oppure non è un problema?
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
comunque si ricordi che rimane sempre determinante per chi fa il medico la valutazione clinica diretta del problema che deve affrontare o giudicare.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#18] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
colgo l'occasione della Sua domanda per dare una risposta più in generale. Ma chi ha mai detto che il prepuzio deve scendere da solo a scoprire il glande? Non è vero. E non deve essere necessariamente così. La normalità corrisponde al fatto che il prepuzio, dopo delicata manovra manuale, deve scendere del tutto, facilmente e senza difficoltà alcuna, a scoprire il glande. E ciò deve avvenire sia a riposo che a pene in erezione. Come scende, altrettanto facilmente deve ritornare su. Spero di essere stato chiaro.
Ovviamente non si può porre rimedio chirurgicamente ad una fimosi eseguendo solo la plastica del frenulo.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#19] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2007
Quindi in teoria non dovrei avere difficoltà nei rapporti?
Grazie per le risposte e per la vostra disponibilità.
[#20] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
per quello che ha scritto e raccontato, direi proprio di no.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#21] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per le vostre risposte.Grazie di tutto.
[#22] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2007
Cari dottori sono passati 11 giorni dall'operazione d'asportazione del frenulo e la ferità si è rimarginata per l'intera metà..Comunque la domanda è questa..Io fino a prima dell'operazione avevo una forte sensibilità del glande,avendolo lasciato sempre coperto dal prepuzio..Ora a distana di quasi due settimane dall'operazione io sto effettuando numerosi lavaggi al glande e mi è sembrato di notare una certa desensibilizzazione del glande..Mi spiego più precisamente..Prima se solo toccavo o sfioravo il glande io saltavo in aria..Ora invece se lo tocco non provo quasi più fastidio mentre se lo sfioro provo fastidio ma comunque in modo sopportabile e molto inferiore a quello che provavo qualche settimana fa..Ora vorrei chiedere secondo voi sono io che mi sono abituato a questo dolore oppure il mio glande si sta finalmente desensibilizzando?
Grazie..
[#23] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
un pò entrambe le cose . Con il passare del tempo comunque si riacquista sempre una maggiore sensibilità.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#24] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che il fenomeno che Lei descrive sia del tutto normale e prevedibile, come di certo Le sarà stato debitamenmte spiegato prima dell'intervento. E' un effetto positivo, che si tradurrà in futuro in un maggiore e più compelto sfruttamento delle Sue potenzialità nell'ambito del rapporto sessuale.
Non si preoccupi.
Affettuosi auguri per una rapida convalescenza.
Cordialissimi saluti
Prof. Giovanni MARTINO