Utente 133XXX
Buongiorno e buon anno. Il mio psichiatra è in vacanza e non posso chiedergli un consiglio relativamente a quanto segue: tra 10 gg subirò un intervento in anestesia totale (deviazione setto nasale e turbinati). Sto prendendo per una forma di depressione , 50 mg di lamictal e 20 mg di anafranil. In considerazione del fatto che una settimana prima del'intervento dovrò prendere (sono asmatica causa poliallergia e ho anche una forma asintomatica di sarcoidosi) del cortisone e degli antistaminici, vorrei chiedervi se devo sospendere la somministrazione degli psicofarmaci per timore che possano interferire con l'anestesia o con il cortisone.Grazie tante per chi vorrà rispondermi. cordialmente, e ancora Buon Anno!B.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, buon anno a Lei innanzitutto.
La sua richiesta non può essere accolta in toto perchè lei ci chiede di "sospendere" una terapia per un certo motivo e questo equivale, se pur al contrario,a chiedere una prescrizione on line e ciò non può essere fatto.
Posso darle dei suggerimenti che però necessitano oltre che dell'apporto dello specialista psichiatra che la segue anche del Collega Anestesista.
Probabilmente non ha ancora fatto la prevista visita anestesiologica preoperatoria. In tale occasione deve comunicare l'intera terapia che assume.
I due farmaci (il primo un antiepilettico fondamentalmente, il secondo un antidepressivo triciclico) possono abbisognare di un riaggiustamento fino alla sospensione della posologia assunta che però va concordato direttamente tra i due consulenti.
Non prenda iniziative di autoprescrizione/sospensione non concordate.
Non vi sono particolari controindicazioni con i farmaci che dovrà assumere per la desensibilizzazione invece.
Ma tutto il programma terapeutico, ripeto, necessita di una vera e propria prescrizione ad hoc da valutare collegialmente.
Mi sento solo di tranquillizzarla dicendole che comunque non deve crearle ansia il fatto che l'intervento sarà tra solo 10 gg, se necessario al fine di ottimizzare l'eventuale sospensione, questo potrebbe essere posticipato di qualche giorno. In questo caso sarà il suo Anestesista in sede di visita a concordarlo col chirurgo ORL.
Può non sembrarle evidente ma non si lavora per compartimenti stagni. Il dialogo tra Specialisti in questo caso è d'obbligo.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno e buon anno anche a lei, non è mai indicato sospendere di colpo tale tipo di farmaci (tipo Anafranil), al massimo e solo sotto la supervisione del medico curante possono essere scalati e sostituiti con altri, perchè possono interferire con i farmaci anestetici.
Per il cortisone invece non c'è a mio parere mai alcun problema.
Dal momento che mi è capitato di osservare che il parere degli anestesisti in merito non è uniforme anche perchè tale interferenza dipende da molte varianti e dal dosaggio e dal tempo di assunzione, io le consiglio di parlare con l'anestesista che la deve addormentare perchè è lui la parte in causa.
Sperando di averla aiutata la saluto

[#3] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
grazie molte per le risposte, infatti non ho ancora parlato con l'anestesista,(per la verità quanto sopra esposto è uno scrupolo che mi è sorto solo da pochi gg) ; cercherò di contattare già da lunedì i medici della clinica dove effettuerò l'operazione . grazie ancora, i miei più cordiali saluti