Utente 141XXX
Ho 23 anni e da 4 soffro di insonnia per un motivo molto seplice: mi devi svegliare una o più volte per andare in bagno ad urinare. Ho notato che il disturbo compare sempre con il pene in erezione e, solo dopo avere svuotato la vescica, l'erezione scompare. All'inizio ho fatto un eco prostata che evidenziava un nodulo calcifico probabile esito di prostatite ma con clinica totalmente assente, inoltre un minimo residuo vescicale(11cc);l'urologo mi ha fatto fare uroflussometria neg. Il disturbo aumenta di frequenza nei periodi stressanti pre esami ma almeno una episodio a notte compare sempre anche in vacanza.Volevo sapere se una visita andrologica è indicata.Grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cqaro signore,
ne parli col medico di base, una visita non fa mai male, ma da qua mi pare tanto un fenomeno emotivo. Pare ho dettop, se il collega di base è d' accordo se ne stia tranquillo. Una calcificazione prostaica è presente nell 80% dei maschi per cui non è patologica. Faccia esame urine.
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
la nocturia (alzarsi la notte per urinare) è un sintomo di chiara pertinenza urologica. Sicuramente può essere determinato da fattori emotivi, come segnalato dal Collega che mi ha preceduto, ma anche da altro, come ad esempio un'eccessiva assunzione di the o caffè.
[#3] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
il motivo per il quale mi chiedevo se fosse indicata una visita andrologica non è la nicturia ma il fatto che essa sia costantemente accompagnata/facilitata(?) dall'erezione notturna...intendo dire che non ho praticamente mai(tranne appunto l'assunzione saltuaria di sostanze stimolanti o alcoliche)avuto episodi di nicturia senza erezione. L'erezione è come se mi svegliasse per dirmi che devo andare in bagno detto in termini finalistici e credo errati.la intendevo come erezione fastidiosa in questo senso, di qui la visita andrologica. Es urine:molti filamenti di muco e proteinuria nei limiti superiori della norma, il resto neg.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore le due cose sono spesso asssociate, ma in maniera fisologica, attrabverso la stimolazione del nervo vago. Quanto a quell' esame una occhiata alla prostata è di rigore.
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La ringrazio delle specifiche che ha fornito. L'impressione è che possibilmente non sia l'erezione notturna il problema, ma un sonno non profondo. Non sono in grado di dirle di più per via telematica.
[#6] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
Penso pure io che un sonno poco profondo possa essere un fattore fondamentale, fermo restando che un esame urine lo ripeterò dopo un anno dal precedente. D'altronde le BDZ non possono/devono essere la soluzione. Ringrazio entrambi per le rassicurazioni e consigli!
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia sapere se vuole,.