Utente 117XXX
Egregi dottori, scrivo queste righe perchè spero mi possiate aiutare a capire a quale patologia è associabile il particolare sintomo che Vi citerò tra poco, e che mi si presenta ormai da diverso tempo.
Alcune volte mi capita di avvertire dei dolori lancinanti ad entrambe le tibie senza cause apparenti (senza aver fatto esercizio fisico o movimenti inconsulti), e la cosa più strana è che cominciano a dolermi IMPROVVISAMENTE ed antrambe CONTEMPORANEAMENTE. Il dolore è localizzato esclusivamente sulle tibie, e per placarlo (quando risulta essere particolarmente intenso) prendo una Tachipirina e il dolore scompare per poi ripresentarsi a distanza di qualche mese.
Secondo Voi potrebbe trattarsi di tumore osseo? Dovrei sottopormi ad una radiografia?

Un'ultima cosa (mi scuso per la petulanza): Negli ultimi tempi ho seriamente preso in considerazione l'idea di sottopormi ad una TAC per verificare che nel mio organismo vada tutto bene, ma fino a che punto potrei andare avanti così? Voglio dire, per stare perennemente tranquilla dovrei sottopormi a radiografie periodicamente e la prevenzione stessa finirebbe per danneggiarmi. A questo punto mi chiedo: esistono altri metodi di prevenzione altrettanto efficaci ma molto meno invasivi e dannosi?

Vi ringrazio di cuore per le eventuali risposte.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gli esami strumentali si fanno dopo un attento inquadramento clinico (visita) a partire dal suo curante
che saprà indirizzarla da uno specialista dopo avere eseguito gli esami di base.

Purtroppo non possiamo aggiungere alcun contributo tramite Internet senza un inquadramento generale.