Utente 314XXX
salve, sono un ragazzo di 24 anni. da tempo in fase di eccitamento perdo un sacco di liquido trasparente. Questo succende anche se vado semplicemente in giro con la mia ragazza, basta un piccolo contatto e comincia la festa. Umorismo a parte, esiste qualcosa che mi aiuti almeno a limitare questa enorme fuoriuscita di liquido? Potrei avere dei problemi in futuro? Vi prego aiutatemi. Vi ringrazio comunque.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

direi che la sua situazione rientra nelle possibili risposte normali all'eccitazione. Non ritengo ci sia nulla da suggerire per diminuire questo suo tipo di risposta. Probabilmente questa situazione diminuirà con gli anni, anche (ma non solo) per una fisiologica diminuzione dei livelli di testosterone. Questa sua situazione non è in alcun modo collegata alla possibilità di problemi in futuro.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega Pescatori
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
gent.le utente,
concordo con i colleghi che la sua è una normalissima secrezione prostatica.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro signore,
non si preocupi è normale, non c'è nulla di patologico
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
E' una sua risposta individuale assolutamente normale della quale non deve preoccupparsi. Se la cosa le porta disagio fisico dovrà piano piano risucire a controllare da sè le sue emozioni.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,
spesso una sintomatologia come quella da lei descritta è legata ad una eccessiva stimolazione del sistema neurovegetativo parasimpatico che attiva "a dismisura" le ghiandole che dovrebbero normalmente produrre le secrezioni "lubrificanti" in fase pre ed eccitatoria.
Nel suo caso potrebbero produrne in quantità assolutamente eccessiva, fastidiosa e imbarazzante.
Si faccia vedere da uno specialista
Spesso si ottengono risultati con opportune terapie
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Concordo pienamente con il Dott.Pozza sulla considerazione specialistica di problematiche che possono notevolmente incidere la sfera psico-sociale del nostro utente e di chi soffre di questo fastidio.

In casi come questi trovo molto utile e vantaggioso il ricorso alla multidisciplinareità

non sempre si riesce, da soli e senza una guida esperta, a tamponare determinate problematiche che possono sembrare anche para-fisiologiche in prima battuta..

Carissimi Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#8] dopo  
Utente 314XXX

Iscritto dal 2007
rigrazio tutti i dottori per aver ascoltato e risposto al mio problema: Benedetto, Pescatori, Mallus, Quarto, Masala, Pozza e Laino. Riuscite in qualcosa che spero anch'io un giorno riuscirò a fare in quanto educatore di ragazzi: ascoltare le urla mute. La mia paura era che quello che avevo fosse un problema grave o irrisolvibile e invece... anni di preoccupazioni per poco.
Dottor Laino o Dottor Pozza, a quale tipo di specialista dovrei rivolgermi? Grazie a tutti.
[#9] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

io andrei da un andrologo
cari saluti
[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non vorrei essere una voce stonata nel coro. Ma credo che sia davvero complicato risolvere il Suo problema, almeno nel senso di ottenere una riduzione della secrezione ghiandolare bulbouretrale e parauretrale. Innalzare la Sua fisiologica soglia di eccitabilità sessuale non mi sembra un rimedio congruo al problema.
Vi sarebbe solo una eccezione: se tale ipersecretività fosse legata alla presenza di un qualsivoglia stato di flogosi della via seminale e/o degli annessi. In questo caso si che una terapia farmacologica potrebbe almeno contenere il problema.
Un consulto andrologico non è mai superfluo.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO