Utente 134XXX
Gentilissimi Dottori:
Desidererei conoscere la Vostra opinione riguardo la mia situazione ed a tal proposito comincio dai miei riscontri analitici tutti effettuati presso il centro trombosi del principale ospedale di riferimento della mia città per le malattie aterotrombotiche, ponendo ovviamente particolare attenzione ai valori che sono inferiori o superiori ai range di riferimento:
risult. Val.rif.
2005
Fatt XII 29 70-120
Aptt 1.4 <1.20
Test al caolino 1.8 <1.32
Mixing con plasma normale
Aptt 1.1 <1.20
Test al caolino 1.5 <1.32
Correzione con fosfolipidi
Test al caolino 1.1 <1.32
Presenza di Lupus Anticoagulant
Altri valori nella norma

2006/04
Aptt 43.4 22.0-38.0
Ratio 1.45 0,73-1.27
Omocisteina 57.0 <13
Lipoproteina a 618 <300
Aptt 1.52 <1.26
Test al caolino 1.82 <1.36
Mixing con plasma normale
Aptt 1.22 <1.21
Test al caolino 1.40 <1.31
Ana Negativo altri valori nella norma

2006/06
Fatt XII 26 70-120
Omocisteina 44.7 <13
Aptt 1.79 <1.26
Test al caolino 1.79 <1.36
Mixing con plasma normale
Test al caolino 1.43 <1.31
Altri valori nella norma

2006/11
Tempo di protr parz. 46.7 22.0-38.00
Ratio 1.56 0.73-1.27
Aptt 1.41 <1.26
Test al caolino 1.74 <1.36
Altri valori nella norma

Nel 2007 tutti i valori rientrano nella norma

2008/07
Aptt 40.3 22.0-38.0
Ratio 1.34 70-130
Fatt. XII 25 70-120

2008/07 Gravidanza interrotta alla nona sett. (presenza di lupus ant.)

2009/05: Presenza di lupus ant.

2009/11
Lipoproteina a 804 <300
Ana 1:320 pos.>1:160
Omocisteina 17.4 <13
Test alla silice 1.38 <1.16

Altri valori nella norma, compresi: Anti ds-dna- anti fosfolipidi IgG-IgM anti cardiolipina IgG-IgM Anti Beta 2 IgG-IgM


Le ultime analisi di novembre 2009 mi sono state prescritte dall’immunologo dal quale ho fatto una visita per la prima volta a giugno del 2009, ed insieme a quelle immunologiche ci sono anche le analisi di prassi vale a dire globuli bianchi rossi colesterolo, ecc. che sono tutte nella norma come gli anni passati. Ovviamente l’immunologo mi ha riscontrato una debole positività al lac o borderline , ed ha anche affermato (dopo aver controllato tutto il mio quadro clinico) che non è possibile formulare in pieno una diagnosi da anticorpi antifosfolipidi. Faccio presente che ho 46 anni e non ho mai avuto eventi trombotici fino ad oggi, non ho mai fatto uso di nessun farmaco anticoagulante e che l’unica cura che faccio è il prefolic 15 mg. Non soffro di ipertensione , sono alta 1,63, peso 59kg, pratico il nuoto, purtroppo fumo anche se cerco di limitarmi e che l’unico evento di rilevanza è stata la mia gravidanza interrottasi purtroppo alla 9 sett.
Il prossimo appuntamento con il mio immunologo e stato fissato il 1 marzo, ma mi sono spaventata di fronte a una lipoproteina a così alta e così, andando dal mio medico di famiglia gli ho esposto le mie preoccupazioni. Lei mi ha spiegato che è legata al colesterolo e che in un soggetto abbastanza giovane dove il quadro delle analisi è nella norma, se avviene un evento trombotico, la prima cosa che viene controllata è la lipoproteina a. Inoltre mi ha detto che la mia è abbastanza alta e mi ha dato il GEMFIBROZIL EG 600 mg per circa un mese e mezzo e poi dovrò ripetere le analisi.
Dimenticavo che l’unico anno in cui il lac non è stato presente è il 2007, ma l’immunologo mi ha detto che probabilmente c’era ma non è stato riscontrato nelle analisi di laboratorio.

Ora vi chiedo:
1) il dosaggio anticorpi ana è fuori range per la presenza di lac?
2) Può bastare il prefolic 15 mg per l’omocisteina o dovrei prendere un dosaggio più alto?
3) Ma soprattutto sono veramente un soggetto a rischio trombotico visti il lac l’omocisteina e la lipoproteina a?
4) Perdonate la lunghezza ma ho cercato di farvi avere un quadro più chiaro possibile,vi prego di tranquillizzarmi perché sono veramente in ansia
Vi ringrazio anticipatamente
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
1) no

2) l'acido folico ha gia' funzionato (omocisteina da 57 a 17), potrebbe comunque anche aumentare la dose.

3) la trombofilia e' una situazione statistica, immagini uno che pedala in mountain bike sul sentiero sul crinale di una collina. Varie situazioni erodono i margine di sicurezza coagulativa ossia nell'immagine riducono la larghezza del sentiero. Questo non significa che il ciclista necessariamente cadra', ha solo meno margini di uno che pedala su uno stradone largo.

Nel suo caso la positivita' al LAC (una forma limitata di sindrome da antifosfolipidi) e' un leggero fattore di rischio venoso (se va in australia in aereo, non resti seduta tutto il tempo!). L'omocisteina e' un fattore di rischio piu' arterioso (danno vasolare diretto), ma e' correggibile con i folati. La lipoproteina A e' un fattore di rischio metabolico distinto ma comunque simile al colesterolo (aterosclerosi).

L'aborto puo' essere si' messo in relazione con il LAC (microtrombosi placentari), ma anche con la sua eta' non piu' verde. A tal fine in una prossima gravidanza e' fortemente consigliata una profilassi a base di eparina.

Infine, la positivita' ANA assieme al LAC non stupisce (com'era il pattern? omogeneo?), dice che c'e' in ballo qualcosa di autoimmune, ma di per se' non e' un marcatore di gravita' e non ci dice niente su eventuali sviluppi.

4) La sua situazione al presente ha solo anomalie di laboratorio, e di per se' non sembra sufficiente a impostare una terapia anticoagulante orale. Ma se invece le dovesse capitare una trombosi alle gambe, allora il contesto sarebbe indicazione per mantenere tale terapia a tempo indeterminato.

Abolisca il fumo, e' un potente vasocostrittore e lei deve favorire la circolazione, non ostacolarla.





[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Dott.Bianchi per la sua esauriente risposta
avrei piacere di aggiungere qualche altra informazione più dettagliata riguardo la mia situzione,rispondendo alla sua domanda :

Pattern SP (Speckled) a tal proposito le sarei grata se mi spiegasse cosa significa.

In passato ho eseguito più volte : fattore VIII,IX,X,XI,XII l'unico fuori range è sempre stato il fattore XII la Dottoressa del centro trombosi nelle conclusioni diagnostiche del 2005 scrisse:
è presente lupus anticoagulant si consiglia controllo lac ;aca e ab anti Beta2GP1 tra 6-8 settimane e successiva rivalutazione clinica.Il rilievo di bassi livelli di fattore XII deve essere considerato un dato laboratoristico secondario alla presenza del lac.

Mentre ho eseguito una sola volta i seguenti esami:
Tireotropina (TSH)1.39 val.rif. o.25-3.50 (2006)
ricerca fattore v Leiden (FV G1691A)
"real time PCR NEGATIVO (2006)
vitamina B12 777 val.rif. 180-970 (2006)
acido folico 3.8 3.0-17.0 (2006)
Inibitori acquisiti dei singoli fattori della coagulazione ASSENTI è stata eseguita la ricerca degli inibitori del fattore XII (2006)

Lei ha ragione per quanto riguarda la mia gravidanza ci sta benissimo un ovocita non più giovane ,il mio ginecologo mi ha già parlato di eparina a basso peso molecolare mentre l'immunologo dice anche aspirinetta insieme, ma sono consapevole vista la mia età che sia più facile vincere il 1 premio della lotteria. Aggiungo che sono rimasta incinta naturalmene e che non ho mai fatto uso di pillola contraccettiva.
Inoltre visto che ana e lac non sono correlati, dovrei secondo lei approfondire quel "qualcosa" di autoimmune? E se sì come? E poi, con la sua immagine della mountain bike, devo capire che sono solo potenzialente più a rischio trombotico di altri, o solo se cambiano altri parametri?
Grazie ancora per la sua attenzione e pazienza e se ha piacere, la aggiornerò di eventulali altri sviluppi.