Utente 142XXX
Salve, sono un ragazzo di 36 e nella mia vita ho avuto una scarsa attivita' sessuale e poche esperienze. Ultimamente ho avuto problemi di erezione, che spesso e' scarsa e non duratura e non sono riuscito a portare a termine i miei rapporti sessuali. Mi sono rivolto ad un andrologo che mi ha prescritto del Cialis, dopo avermi fatto fare le analisi ormonali e non avendo riscontrato alcun altro problema se non quello psicologico. Non ho una relazione stabile e credo anche l' ultima storia di pochi giorni fa sia terminata per questo mio problema, non so se perche' le donne non hanno voglia di stare a preoccuparsi dei miei problemi seppur innamorate (come dicono) oppure la ritengono una cosa fondamentale e la vedono come un rischio per il loro futuro. Comunque proprio in quest'ultima esperienza proprio perche' ero stato da poco dall'andrologo avevo con me le pastigliette del medicinale sopracitato. Da premettere che la prescrizione e' stata di una compressa da 5mg al giorno, pero' consigliabile in presenza di una relazione stabile e di una compressa da 10 mg per rapporti occasionali. Ho comprato quella da 10 mg, non ho una relazione stabile, e la sera incriminata ho preso la pillola dopo cena e sono uscito con la ragazza. A termine della serata ci siamo appartati e abbiamo cominciato con i preliminari, non ho sentito gia' da subito la differenza di cui magari parlano sui vari forum su internet pero' non demordevo, e comunque l'erezione c'era. Quando poi ho messo il profilattico non ho avuto piu' dubbi, il cialis non stava funzionando. Quella sera ho cenato a casa, mangiando abbondantemente e ho bevuto solo un bicchiere di vino con lei quando siamo usciti. Non sono mancati gli effetti indesiderati, mi sentivo la faccia infuocata, ho avuto mal di testa a tratti anche il giorno dopo e soprattutto ho avuto forti bruciori di stomaco e aerofagia, segno comunque che il farmaco e' stato assimilato. Quella sera poi ho tolto il profilattico ho cercato di farlo irrigidire di nuovo e l'ho penetrata ma lei non voleva ed e' finita li'. Ho cominciato a sudare forse per il forte imbarazzo e anche se siamo rimasti nudi ad accarezzarci il mio pene si e' subito ritirato. Vorrei da voi un consiglio, e vi prego di rispondermi perche' al momento sono veramente a terra, perche' non ne sto azzeccando una nella mia vita, e' un disastro totale. Sara' un problema di dosaggio? Mi consigliate di provare con 20 mg anziche' 10? E' possibile che il problema e' un altro e non e' risolvibile con il cialis? Conviene comunque iniziare la terapia giornaliera per facilitare l'afflusso di sangue e vedere magari miglioramenti a lungo termine anche se non in presenza di un rapporto stabile? Nella masturbazione non mi sembrava aver notato mai niente di strano, anche se ora facendoci piu' attenzione (oppure perche' magari mi sto facendo suggestionare) non mi sembra di avere un'erezione sensazionale, anche se a volte mi sono stupito per la rigidezza che ho raggiunto. A proposito di masturbazion

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
il Cialis (così come gli altri farmaci di questa categoria) possono essere inefficaci se vi è una forte componente emotiva negativa (ansia), a prescindee dal dosaggio. Sembrerebbe che nel suo caso l'ansia sia un imputato chiave; ne parli con chi la segue. invece di inibitori di fosfodiesterasi 5 potrebbe essere indicato un percorso psicosessuologico. Ci faccia poi sapere.
[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Solo per completare la domanda, visto che quello che avevo scritto non e' stato possibile pubblicarlo:
"A proposito di masturbazione, influisce in qualche modo sulla prestazione sessuale? Il mio problema puo' dipendere dal fatto che lo faccio fisso una volta al giorno, spesso la sera prima di andare a dormire?
Altra cosa che ho letto proprio su questo sito e' la dislipidemia. Sono un po' di anni che mi sono accorto di avere i trigliceridi alti, intorno ai 400 mg/dl e attualmente sono in cura presso il centro per le dislipidemie del Policlinico di Roma. Al momento stiamo cercando di risolvere con la dieta e non sto prendendo alcun farmaco. Purtroppo non ho detto niente all'andrologo perche' non ritenevo potesse influire su questo mio problema. Naturalmente c'e' anche il fattore emotivo, anche troppo, mi sento molto impacciato, ho paura di sbagliare, ho paura di fallire l'ennesimo rapporto di coppia, ho paura di essere giudicato, ecc. Infine ho il varicocele al testicolo sinistro da molto tempo, ho fatto i controlli molto tempo fa e non avevo problemi di fertilita'. Ora l'andrologo mi ha detto che finche' non c'e' un problema e' inutile controllarlo od intervenire, pero' non mi ha detto niente sul fatto della disfunzione erettile. Grazie."
Di nuovo grazie.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Anche alla luce di ciò che ha aggiunto, le riconfermo di fare innanzitutto riferimento all'Andrologo che la segue. Ci faccia poi sapere.