Utente 142XXX
Ho 32 anni. Da qualche mese mi capita che quando mi sdraio, principalmente la sera a letto, ma anche di giorno, avverto le pulsazioni del cuore. A volte mi capita di avvertirle come accelerate (di solito intorno ai 90 battiti), a volte mi sembrano "normali", ma comunque le avverto distintamente e la cosa mi impedisce di dormire, poichè dura anche 3-4 ore. Per smettere di sentirle devo mettermi in posizione seduta, ma spesso appena mi sdraio nuovamnete ricomincia. Premetto che ho la pressione bassa (max 100-60) e una corporatura esile (1.60 per 39 kili). Gli ultimi due anni sono stati particolarmente stressanti per varie vicessitudini personali e negli ultimi 6 mesi ho perso 4 kili. Ho fatto gli esami per la tiroide ma risultano normali. Invece gli esami del sangue hanno rilevato una leggera anemia (valore 7 - range 10-155) con ematocrito e emoglobina (11g/100ml)un po' bassi. Sto facendo una cura di ferro, assumendo 2 pastiglie di ferro grad al giorno da 20 giorni ormai. Può essere dovuto all'anemia, anche se mi capita solo a riposo? Il ferro non dovrebbe già a ver fatto effetto? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Cara amica di Milano, il ferro non c'entra niente. Non penso che lei sia malata di cuore, probabilmente basterà fare qualcosa per regolarizzare la frequenza cadiaca. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la risposta.
Ma dovrei fare qualche esame specifico? Come si regolarizza la frequenza cardiaca?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Come lei intuisce, non posso dare con questo mezzo suggerimenti terapeutici e nomi di farmaci. Ma le confermo che ci sono. Farei un Holter ECG e poi ne riparliamo.
[#4] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Non volevo assolutamente nomi di farmaci o suggerimenti terapeutici, mi chiedevo solo se esistessero o no terapie farmacologiche che risolvono il problema o se è qualcosa di più grave. Sono un po' ignorante sull'argomento e non le nascondo che la cosa mi mette un po' di ansia. La ringrazio per la conferma.
Seguirò il suo consiglio e chiederò al mio medico di base di prescrivermi l'Holter.
Grazie mille ancora.
[#5] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
La tranquillizzo ancora. Non penso proprio a qualcosa di grave, anzi, l'opposto. Confermo quanto consigliato sopra e, se posso aiiutarla, eccomi qua. Cari saluti.