Utente 494XXX
Grato al Dr. Boncompagni per la tranquillizzante e cortese risposta, ripropongo la mia domanda (in replica) agli esperti di angiologia nella speranza di avere maggiori chiarimenti: circa l'aumentata percentuale di restringimento dell'aorta dal 20 al 28% in quattro anni, è grave data l'età (65 anni)?? se riuscissi a mantenere la stessa percentuale sarebbe necessario comunque procedere a somministrazione di medicinali (ho provato e sospeso la ticoplidina perchè mi ha dato fastidi al fegato)?? Grazie per la cortese attenzione cordiali saluti.

..........
Essendo a rischio cardiologico per precedenti familiari eseguo periodicamente l'ecocolordoppler dei TSA. Mi stata diagnosticata circa 4 anni fa,la presenza di placche non significative (20%) poi negli anni seguenti nessuna percentuale ma l'invito alla cura antiaggregante ma fino ad oggi non ho mai seguito cure mediche, ora dopo l'ultimo controllo mi è stato diagnosticato su un lato, un restringimento del 28%. E' il caso di iniziare con la cardioaspirina ed eventuale gastroprotettore o si può seguire una dieta particolare a questo scopo evitando medicinali??. Le placche possono regredire nel tempo seguendo diete appropriate, sport ecc. (ho 65 anni)? Grazie per la cortese attenzione. Cordiali saluti.


scritto lunedì 14 dicembre 2009 - ore: 14.37.16



Risponde dal 2009 il medico
Dr. Enzo Boncompagni

Specializzato in:
Cardiologia

Esercita a:
PRATO (PO)
Caro amico di Roma, se vogliamo una azione antiaggregante, la dieta non serve a niente. L'acido acetilsalicilico va benissimo: se ci sono intolleranze, ci sono altri antiaggreganti. Cordiali saluti.

Dr. Enzo Boncompagni, Medico Cardiologo
Vota il consulto: 0
scritto lunedì 14 dicembre 2009 - ore: 14.58.38

Replica dell'
Utente 49493

invia msg La ringrazio per la celerità. Ma le chiedo inoltre la percentuale salita dal 20 al 28% in circa quattro anni, può considerarsi grave oppure rapportata all'età è normale?? grazie ancora.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

ll restringimento dal 20 al 28% di un solo lato è importante solo per saperlo e tenere la situazione sotto controllo. la prescrizione di farmaci e la loro posologia, proprio per i limiti di una consulenza a dsitanza, non possono essere consigliati.

questo potrebbe essere compito del suo curante di famiglia o specialista.

purtroppo una brutta notizia devo fornirle: non esistono rimedi (farmacologici o diete o attività sportiva) per ridurre la stenosi se non quella chirurgica che peraltro nel suo caso non è ancora indicata.

posso però, per dare un colpo al cerchio ed uno alla botte, che questa situazione può essere contrasata proprio con i rimedi che lei suggeriva per eliminarla.

a dieta, il controllo della colesterolemia sempre con la dieta e l'attività sportiva (attività che deve essere iniziata e seguita con accurati controlli), ostacolano l'apposizione di materiale a livello delle placche ateromasiche.

le auguro un buon anno e cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 494XXX

Iscritto dal 2007
Ricambio gli auguri e la ringrazio per la chiara risposta. Seguirò i suoi consigli.
[#3] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
16% attualità
16% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008

Gentile utente
a complemento di quanto illustrato dai colleghi vorrei aggiungere che il rischio cardiovascolare è legato a piu fattori (diabete colesterolo ipertensione obesita sedentarieta fumo eta sesso familiarità)(vedi anche minforma
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=60423 );
la correzione dei fattori di rischio modificabili rimane il caposaldo dell'intervento medico volto a ridurre la probabilità di eventi maggiori.
Solo il suo medico curante , alla luce di eìventuali consulenze specialistiche, è in grado di prescrivere la terapia più idonea al suo caso.

[#4] dopo  
Utente 494XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per le ulteriori precisazioni, fumo già smesso oltre 26 anni fà, colesterolo e piccola ipertensione già sotto stretto controllo, per la sedentarietà ho cominciato a provvedere di recente. Grazie ancora.
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
ci tenga informati