Utente 142XXX
Grazie per il servizio !
Lo scorso mese di Agosto ho effettuato ciclo di fangoterapia per "lenire" i vari dolori di ossa (protusioni discali,problemi articolari) e devo dire di aver ricevuto vantaggi.

Il mese di settembre ho cominciato ad accusare fastidi prurigginosi,nelle parti intime e sulle natiche, trattate come allergia a polveri da cereali e dopo come infezione da funghi.
il fastidio si e' mitgato , ma dallo corso novembre i fastidi sono aumentati e
la valutazione e' stata chiaramente di scabbia, confermata dal mio medico di famiglia.
Ho effettuato un ciclo di trattamento a base di Scalabin ( 2 applicazioni a distanza di 4 gg )nelle parti soggette :torace,genitali,ascelle.
con riduzione del fastidio per alcuni gg , per poi riavere le stesse problematiche( devo dire in modo meno intenso) trattando una sola volta con
Antiscabbia Candioli, ora a ditanza di ca 15 gg ripresento gli stessi fastidi.
devo dire di non avere pustole vere e propie ma piccole bollicine.
Cambio,lavaggio e norme igeniche raccomandate le sto attuando regolarmente.

Vi chiedo e' possibile che abbia "dato ospitalita'" all'animaletto durante le sedute di fangoteapia o devo ricercare la causa in altre situazioni ?( che francamente non mi vengono in mente).
In questi gg sto riavendo di nuovo pruriti fastidiosi e il mio medico mi ha proposto un ulteriore prodotto SKAB, ritenete sia valido l'utilizzo di piu' prodotti per debbelare l'ingradoito ospite ?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli
28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Mi corregga se sbaglio, la diagnosi di scabbia è stata posta sul quadro clinico solamente od è stata confermata con l'individuazione al microscopio del parassita?
La scabbia raramente non risponde alle terapie se correttamente eseguite, anche se molti degli antiparassitari sono piuttosto irritanti. Inoltre la persistenza di prurito anche dopo la scomparsa del parassita è frequente. Le consiglio di sospendere ogni trattamento e di provvedere prima possibile ad una visita dermatologica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Grazie;
purtroppo devo confermare... sicuramente scabbia!
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli
28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
La diagnosi di scabbia non è un grande problema.
Le confermo che, se ha eseguito correttamente la terapia, l'infestazione dovrebbe essere debellata. La persistenza del prurito è frequente anche dopo la guarigione. Pertanto prima di insistere con gli antiparassitari rivaluti con il dermatologo la effettiva persistenza del parassita nella pelle.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
ringazio di nuovo e seguiro' il suo consiglio....ho appuntamento x la settimana prssima.
saluti .