Utente 131XXX
Salve a tutti,sono un ragazzo di 22 anni.
A settembre ebbi un episodio di forte tachicardia in vacanza e tornato nella mia città ho effettuato vari esami al cuore (holter 24 ore,ecocardiogramma,elettrocardiogramma,spirometria,ECG da sforzo).
Questi esami hanno riscontrato un prolasso della valvolta mitrale senza insufficienza valvolare emodinamicamente significativa e con assenza di versamente pericardico (Qui sto copiando direttamente dalla relazione del cardiologo).
Detto ciò,i miei sintomi sono sempre gli stessi,soffro ogni tanto di tachicardia,il mio cuore è stato definito dal cardiologo ipercinetico.Inoltre,specie col freddo,sento dei dolorini toracici sul fianco sinistro e a volte ho la sensazione di avere dei battiti piu' forti,diciamo irregolari.
Ho chiesto questo consulto perchè vorrei sapere se rischio qualcosa o questi sintomi sono i normali sintomi del prolasso,se insomma posso ritenere di avere un cuore sano o meno.
Sono un pò preoccupato anche se il cardiologo mi dice che non dovrei esserlo.Insomma secondo voi quale è la mia reale condizione?Sono,per esempio,un soggetto a rischio infarto o cose del genere,oppure questo non centra assolutamente nulla con il prolasso?Il prolasso puo causare dei problemi seri al cuore anche se non vi è insufficienza valvolare?
Grazie a tutti anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Caro amico di Napoli, stai tranquillo. Il prolasso della valvola mitrale, senza insufficienza valvolare mitralica, è una leggera differenza in un cuore sano.
Vai un pò in cardiologiapertutti.org, Argomento N° 124, e ne saprai di più.
1 - I dolorini al torace non c'entrano niente con il prolasso mitralico.
2 - Non c'è alcun motivo evidente che tu sia soggetto a rischio infarto.
3 - L'infarto è una cosa, il prolasso mitralico è tutta un'altra cosa.
Credo di aver risposto a tutto
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Dottore la ringrazio.
Ho letto l argomento sul sito da lei consigliatomi.
Diciamo che sono un pò piu' tranquillo.
Quindi,se ho capito bene,quello che ho io,ovvero prolasso della valvola ma senza insufficienza valvolare non va neanche considerata "malattia",giusto?
Cioè per capirci bene..il mio cuore è sano,cioè lei che è un cardiologo lo considera tale.giusto?
Diciamo che piu' che altro è il nome altisonanente della cosa che mi ha preoccupato e mi sono autoconvinto di aver un problema serio al cuore.
Pero' se voi che siete un cardiologo,cosi come il medico che mi ha seguito,mi dite che devo stare tranquillo e non preoccuparmi dovrei smetterla di mettermi ansia addosso per una "non malattia".
Un ultima cosa,il prolasso puo peggiorare nel tempo?Lo chiedo perchè ho letto che in alcuni casi tende a riassorbirsi scomparendo.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Lascia perdere i nomi: spesso fanno paura. Tu devi solo farto segiuire dal tuo Cardiologo e controllare periodicamente che non ci sia insufficienza valvolare. Quest, con il passare del tempo, può aumentare. Ma è inutile preoccuparsene ora. Smetti di essere ansioso.
[#4] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
ok grazie mille dottore