Utente 127XXX
Salve dottore, sono un ragazzo di 27 anni e da qualche mese (circa 5)ho dei distrubi strani: vertigini, come se dovessi svenire, la pressione un pò alta durante queste crisi (al massimo 160/90, cuore che batte forte. Dopo le analisi del sangue, la visita dal cardiologo con elettrocardiogramma (tachicardia sinusale e pressione alta, è quello che ha trovato il cardiologo durante la visita, e proprio durante la visita ho avuto una crisi). Il cardialogo ha confrontato l'esame con quello dell'anno prima è ha detto che il tracciato è in asse e di stare tranquillo e di controllare l'ansia per vivere meglio. Sono andato dall'oculista e non ha trovato niente, ho fatto una ecografia dell'addome superiore ed inferiore e non hanno trovato nienete, alla fine il neurologo ha detto che ho la GAD (disturbo d'ansia generalizzato)mi ha detto di prendere lo xeristar 30 mg una volta al giorno dopo cena e mi ha dato appuntamento tra due mesi. Ho provato da solo dopo la visita dal neurologo, di uscirne, ma non ci sono riuscito e dopo altri attacchi ieri sera ho preso la prima pillola. Domanda: fa male questa pillola al cuore? Con questa pillola posso prendere al bisogno degli ansiolitici? Potrei avere dei problemi di circolazione che causano questi sintomi? Tenga conto che ci sono giorni che stò bene ed altri che mi vengono queste crisi. Tempo fà mi hanno diagnosticato il colon irritabile.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
ho l'impressione che i Suoi sintomi siano effettivamente riconducibili ad un disturbo d'ansia e non ad una patologia primitiva cardiovascolare.
Il farmaco che Le è stato prescritto non ha effetti dannosi sul cuore, tantomeno in un giovanotto peraltro sano come Lei.
Per quanto riguarda gli altri quesiti, essi sono di competenza specialistica neuropsichiatrica, e Le consiglio eventualmente di postarli in tale sezione di Medicitalia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottore, vista la mia incompatibilità con lo xeritan 30 mg, il neurologo mia ha cambiato terapia: frontal 3 volte al giorno e le gocce daparix 1mg/goccia una volta al giorno dopo pranzo, secondo questa modalità:
5 gocce per i primi 5 giorni;
10 gocce per i secondi 5 giorni;
15 gocce per i terzi 5 giorni;
20 gocce fino al nuovo controllo (26 feb.)

Ora io dico tre volte al di gli ansiolitici non sono troppi? Ho paura di diventare dipendente. Mia madre mi costringere a prendere la terapia, se no secondo lei non guarirò. Il neurologo ha detto, per tranquillizzarmi, di farmi una risonanza magnetica del cervello e del rachide cervicale, lui ha detto solo per stare tranquillo.
Ma guarirò da questi attacchi? Ho una paura immensa.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Caro amico, come Le ho già detto dovrebbe porre questo tipo di domande nella sezione neuropsichiatria: non è competenza del cardiologo rispondere a questoo tipo di quesiti.
Cordiali saluti