Utente 143XXX
allora tutto è cominciato ad ottobre quando dopo essere andata in bagno ho accusato dei sintomi assurdi..come forte nausea senso di svenimento,debolezza e giramenti di testa.. in seguito a esami del sangue dove nn è risultato nulla.. solo due valori del fegato di poco sballati.. poi ho fatto l'ecografia dove mi hanno detto che era tutto a posto.. poi succesivamente la nausea passa pero rimane sempre un po di debolezza e ho la sensazione di avere un peso alla bocca dello stomaco,come se nn riuscissi a digerire bene perchè infatti sento sempre in bocca quello che ho mangiato con eruttazioni abbastanza frequenti.. il mio medico di base ha detto che potrebbe trattarsi di ernia iatale e per questo mi ha riprescritto gli esami del sangue che ho gia fatto per vedere se i valori sono ancora sballati.. la risposta sono andata a prenderla oggi dove un valore del fegato ALT(GPT) è 55 mentre il valore dovrebbe essere tra il 5 e 45.. e poi mi ha prescritto anche una gastroscopia che pero è agli inizi di marzo.. ora io ho una paura assurda sia della gastroscopia sia di avere qualcosa di piu grave,perchè la nausea è ritornata fin da quando mi sveglio e poi quando ad esempio mangio il latte sembra aumentare in modo esponenziale la mia nausea..
sono molto spaventata perchè i sintomi che accuso adesso sono proprio nausea un po di debolezza ma poca rispetto a prima e come un peso sotto lo sterno alla bocca dello stomaco,come se avessi il cibo bloccato li che mi risale con delle eruttazioni e poi soprattutto la sensazione di avere del sangue proprio li perchè mi sembra tipo un bruciore liquido ma piu liquido....oggi sono a
ho molta paura davvero tantissima.... nn voglio morire adesso.. :(
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
non credo affatto che abbia un tumore anche se i suoi disturbi sono vaghi e aspecifici.
Anche i provvedimenti del suo curante mi sembrano adeguati al caso in considerazione che abbia già eseguito delle indagini e soprattutto è in programma una gastroscopia.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Una paura del genere non ha niente di illogico a priori. Il problema è che se la paura (ovviamente di una cosa grave) nasce in risposta a qualsiasi sintomo, o anche se nasce già prima, e quindi pone all'attenzione del nostro cervello sintomi comuni o banali in una forma "terrificante" per il pensiero che già c'è dietro, allora il problema cresce intorno alla "paura" di avere qualcosa come sintomo centrale. Se la cosa non si risolve così in breve tempo magari si faccia visitare da uno psichiatra che la inquadra.