Utente 919XXX
Salve,

sono un ragazzo di 28 anni in leggero sovrappeso, ho smesso di fumare da circa 7 mesi e riscontro questa situazione:

negli ultimi periodi senza un motivo apparente compaiono dei battiti molto alti (anche 150 bpm) con pressione arteriosa nella norma, e sempre senza moltivo alcuno cessano bruscamente ritornando allo stato normale (se così possiamo definirlo).

Ho fatto circa 2 mesi fa un controllo dal mio cardiologo di fiducia che avendomi sottoposto l'ecocardiogramma, non ha riscontrato nessun tipo di problema cardiaco.

La mia domanda è questa, siccome in famiglia mio padre soffre di tachicardia parossistica sopraventricolare e che grosso modo i sintomi sono gli stessi che ho sopraelencato, c'è la possibilità che si tratti di questo?

Auspicando in una Vostra risposta, è gradita l'occasione per porgerVi i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in base ai sintomi, la sua ipotesi potrebbe essere veritiera, ma in assenza di un ECG nel corso di tali crisi è impossibile darle una certezza. Di sicuro sarebbe utile che lei si sottoponesse ad una valutazione ormonale tiroidea e ad un Holter ECG.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Martino,

ringraziandola per la sua tempestiva risposta, volevo aggiungere che ho fatto gli esami tiroidei e sono nella norma, manca come giustamente ha sottolineato lei, il riscontro dell'Holter ECG che farò nei prossimi giorni. Ad ogni modo è da considerarsi una patalogia preoccupante la TPSV? Le ripeto, mio padre ogni qualvolta accusa TPSV si precipita in ospedale dove gli viene somministrato l'Ispotin.

La mia preoccupazione è la seguente, se dovesse trattarsi nel mio caso di TPSV e non viene risolta in ambito ospedaliero, può provocare dei fastidi o quantomeno dei problemi?

Grazie, buon lavoro.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Le TPSV creano problemi solo se recidivanti o frequenti ed in tali casi si ricorre generalmente o a terapia farmacologica o a terapia ablativa durante studio elettrofisiologico.
Saluti