Utente 143XXX
Buonasera dr Pastore,vista la competenza e l'umanità che traspaiono dalle sue risposte desidererei tanto avere un suo parere sulla situazione di mio padre(operato al colon dx circa 20 gg fa),sul protocollo di chemio da applicare (il medico mi parla di xelox)e sulla possibilità che si possa guarire da questo tipo di tumore.Il referto istologico così recita:
DESCRIZIONE MACROSCOPICA:
A)emicolectomia dx:resezione di cieco e colon ascendente in blocco con ileo terminale di cm 41 di lunghezza,cm 4 e cm 2 di diametro luminale alle due estremità;nel cieco in prossimità dell'appendice(di cui non si riconosce residuo)è presente formazione neoplastica cm 5 diametro massimo,ulcero-vegetante,stenosante il lume,infiltrante la parete a tutto spessore ed il tessuto adiposo periviscerale;in corrispondenza della neoformazione la sierosa appare ispessita e retratta;rimanente mucosa macroscopicamente indenne.si isolano 12 linfonodi nel tessuto adiposo pericolico.
B)Grande curva antrale:resezione grastrica subtotale cm 8 lungo la grande curva,suturata lungo il margine della grande curva con punti metallici,pliche gastriche rielvate;sierosa opacata e inspessita;si isolano 6 linfonodi nel tesuto adiposo della grande curva.
C)Omento:omento di cm28x18x3 con aree di consistenza aumentata
D)Doccia parietale-colica dx:tre frammenti di tessuto fibroadiposo,rispettivamente cm 2,5 cm 1,5 e cm 1.
E)Linfonodo mesenterico:un frammento di tessuto adiposo cm 1,5 in cui si isola un linfonodo cm 1,2
INCLUSIONI:Ax25,Bx8,Cx5,Dx2,Ex1
DESCRIZIONE MICROSCOPICA:
A)colon dx: carcinoma a cellule ad anello con castone,scarsamente differenziato,infiltrante estesamente la parete del cieco in corrispondenza ex appendice con prevalente crescita sul tratto esterno della parete ed infiltrante la sierosa,il meso ed il peritoneo;presente invasione vascolare.Indenni i margini prossimale e distale di resezione,indenne il tratto ileo terminale.Metestasi a 8/12 linfonodi pericolici esaminati
B)stomaco: metastasi da carcinoma a cellule ad anello con castone sulla superificie sierosa e sottosierosa perigastrica.Indenni la mucosa,sottomucosa e muscolatura gastrica.Metastasi a 2/6 linfonodi della grande curvatura.
C)omento:metastasi multiple al tessuto adiposo omentale
D)frammenti di tessuto fibroadiposo peritoneale da carcinoma a cellule ad anello con castone
E)Linfoadenite iperplastica aspecifica
pT4 N2 MX G3

Ho letto che questo è un tumore raro,a prognosi sfavorevole con probabilità altissime di recidiva.Secondo l'oncologo il punto E ed i margini di resezione indenni sono una nota positiva,ma non poso fare a meno di angosciarmi e non riesco a vedere niente di positivo in questa diagnosi.
La prego dr,se non le è di troppo disturbo potrebbe rispondermi?
La ringrazio di cuore

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

ringrazio innanzitutto per la fiducia e gli elogi... Veniamo alla situazione clinica di papà. Si tratta in effetti di una neoplasia dotata di una certa aggressività e diffusa ampiamente (coinvolgimento peritoneale e linfonodale, con estensione all'esterno del viscere di partenza). In primis appare opportuna una TC total body con mezzo di contrasto per analizzare tutti i segmenti corporei e verificare che non vi siano altri organi coinvolti. Inoltre una TC fatta ora può servire come riferimento per i controlli futuri. Senza dubbio è indicata una chemioterapia adiuvante e lo XELOX (capecitabina + oxaliplatino) mi sembra adeguato. Utilissimo lo studio di k-ras ed EGFR sul pezzo operatorio. Utile anche l'ipertermia in ambito addominale come coadiuvante del trattamento chemioterapico sistemico (ulteriori informazioni sono reperibili sul mio sito www.ipertermiaroma.it).

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo dr Pastore,
Purtroppo il mio adorato papa' non ha superato la malattia.
Voglio ringraziarla,anche se a distanza di tempo a causa di tutte le vicissitudini che lei sicuramente potrà ben immaginare, della sua gentilezza e disponibilità.
Un caro saluto