Utente 143XXX
Salve, il mio compagno in seguito a delle bollicine tipo chiazze alle zone genitali ha effettuato la visita da un dermatologo che gli ha diagnosticato una lieve dermatite ed una lieve candidite (non so il termine medico se è giusto) cmq lieve infezione da Candida. Il medico dice che posso avergliela passata io o averla presa da biancheria intima in microfibra colorata. Dato che abbiamo avuto sempre rapporti protetti con condom, l'unico contatto che può esserci stato non protetto è stato di tipo oro-genitale o al massimo un accidentale contatto con i reciproci fluidi in altre parti del corpo tipo mani etc.
Io non ho sintomi che si possano riferire alla candida da quel che ho letto su internet, solo qualche mese fa ebbi del prurito vaginale risolto con un detergente esterno ginecologico che avevamo in casa, nel giro di una settimana.
Prima di andare dalla mia dottoressa di base vorrei sapere se mi consigliate di fare tamponi o esami di altro tipo, se sono necessari.
Per la sua candida il mio compagno ha avuto Diflucan.
Grazie per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Nessun tampone ed esame in primis : la visita venereologica per chiaire il suo problema e per incasellarlo in una eventuale vulvo-vaginite di natura da determinare.

Programmi la sua visita con fiducia.

cari saluti


Dott. LAINO, Roma
[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Grazie, il problema è che se anche facessi la visita non avrei nulla da far diagnosticare come sintomatico perchè il prurito sparì con il detergente e non ho alcun tipo di altro sintomo di nessun tipo.
Recandomi dal mio medico di base mi ha prescritto un tampone vaginale. In cosa consiste? troverà se ci sono batteri di qualsiasi natura e li identificherà?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Salve,
assolutamente sì. Tra l'altro, mi sembra alquanto sbagliato non curare i due partner, perchè è uno dei sacri princìpi della venereologia!
Inltre le mutandine di cotone non danno la candida, che si prende per contatto diretto. Direi che il medico che ha fatto la diagnosi non avese le idee molto chiare. Penso che una visita dermatologica presso un buon priofessionista, raccontando la cosa, magari insieme, potrebbe darvi una mano, senza fare la solita via crucis tra medici di base che giocano alternativamente al dermatologo ed al ginecologo o chissà quali altri specialisti vari ed eventuali dopo chissà quali pasticci.
Lo specialista di riferimento per questo vostro specifico problema è il dermatologo.

Un grosso saluto

Mocci
[#4] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
grazie mille ad entrambi, cordiali saluti