Utente 282XXX
Gentili Dott., il mio andrologo mi aha consigliato di effettuare l'esame in oggetto, vorrei sapere il vs parere in merito:
"l'indagine ha documentato una vescica ben distesa,a preti sosatanzialmente regolari, esente da grossolana patologia parietle o endoluminale.
non retrostasi renale.
la prostata è risulatata in sede, nei limiti volumetrici di norma (diametro cranio-caudale cm3.3;antero-post. cm 2.3; latero-laterale cm 4.7).
è presente un piccolo adenoma del diametro di cm 2.3x1.6x2.0.
il mantello prostatico è disomogeneo, con alternanza di aree ipo - ad aree iperecogene, come si osserva nelle pregresse flogosi, esente da evidenti formazioni ipoecogene con chiare caratteristichee di allarme, con presenza di una piccol formzione anecoica a livello della zona del carrefour vescico.prostatico, come per ectasia dello stesso, da controllare nel tempo.
vescichette seminali lievemente asimettriche, come pre pregressa flogosi.
non effettuata la fase minzionale.
dopo minzione modesto è risultato il residuo valutabile in circa 30 cc..
vescica neilimiti. segni di pregressa periuretro-prostato-vescicolite, con presenza di una piccola formazione anecoica a livello della zona del carrefour vescicolo-prostatico, come per ectasiadellostesso."

Secondo quanto riportato sopra, può essere, come presupposto dal mio andrologo, che ci sia un qualcosa che blocca il passaggio degli spermatozooi???
vi ringrazio anticipatamente
Distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
no, non trovo realistica l'ipotesi fisiopatologica e diagnostica fattaLe dal Collega.
Lei ha mai effettuato un esame del liquido seminale?
Un caro saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2007
ne ho fatti a bizzeffe; tempoa fa mi hanno diagnosticato un varicocele bilaterale di III grado a seguito del quale ho effettuato una scleroembolizzazione, a distanza di sei mesi mi sono sottoposto a tre ecocolrdoppler e sembra che il problema si sia risolto, ma proprio il disastroso esame del liquido seminale ha portato il mio andrologo a supporre che oltre al varicocele ci sia altro.
P.s.: ho eseguito anche esami genetici, ormonali e quant'altro.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
esattamente...ma di certo non si tratta di qualcosa che "blocca il passaggio degli spermatozi", visto che ci sono seppure con note di dispermia.
Senta un altro Andrologo.
Affettuosi saluti ed auguri epr tutto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per il consulto.
Distinti saluti e grazie.
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
grazie a Lei.
Affettuosi auguri per tutto
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore

provi a sentire il reparto di andrologia dell'ospedale S.Maria Goretti, dottor Rago, esperto specialista
cari saluti
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
in mancanza di precise indicazioni e/ segnalazioni, credo che ricolgersi ad una Struttura Universitaria od Ospedaliera qualificata sia sempre la migliore scelta possibile. A costo, talvolta, di iniziare ex-novo tutto l'iter diagnostico.
Ancora acar affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO