Utente 143XXX
salve,
vorrei un consulto riguardo lo stato di salute di mio padre, 60 anni. Negli ultimi 6 mesi, dalle analisi effettuate, risulta un calo di leucociti.
Cito di seguito i risultati negativi riscontrati negli ultimi esami:

Esame emocromocitometrico:
- leucociti: 2.9
- eritrociti: 4.41
- piastrine: 136

Formula leucocitaria:
- neutrofili: 1.53
- monociti: 0.19

Di cosa si potrebbe trattare?
A cosa potrebbe essere dovuta tale diminuzione?

Ringrazio anticipatamente.

Cordiali saluti.

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
I numeri non sono pessimi, ma per orientarsi occorre sapere qualcosa di piu' sulla storia clinica del papa' e confrontare un paio di emocromi degli ultimi due anni.

In generale puo' essere un abbassamento transitorio e reversibile oppure il dato puo' indicare che il midollo e' stanco e rischia l'esaurimento.



[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la tempestiva risposta.

Riepilogo i risultati degli esami che ha effettuato mio padre nel tempo:

17/04/09
globuli bianchi: 3350 /mmc.
- neutrofili: 1550 46,2%
- linfociti: 1340 40,0%
- monociti: 240 7,2%
- eosinofili: 200 6,0%
- basofili: 20 0,6%

15/09/09
leucociti: 3.3
- neutrofili: 1.94
- linfociti: 1.03
- monociti: 0.19
- eosinofili: 0.13
- basofili: 0.3

I risultati riportati nella precedente e-mail, sono datati 16/11/09.


Di cosa si potrebbe trattare?

La prego inoltre di chiarirmi cosa significa "il midollo e' stanco e rischia l'esaurimento" ed, eventualmente, cosa bisognerebbe fare per risolvere la situazione.


Porgendole cordiali saluti, sono a ringraziarla nuovamente.
[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
"Midollo stanco" ecc. traduce in termini popolari il concetto tecnico di ipoplasia midollare, ossia esaurimento funzionale dell'organo emopoietico.

I valori mi sembrano grossolanamente stabili, sarebbe stato interessante vedere il comportamento delle altre linee cellulari (eritrociti e piastine).

Se il medico di famiglia ha perplessita', lo specialista cui eventualmente rivolgersi e' l'ematologo.


[#4] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Salve,

la ringrazio infinitamente per la sua attenzione e cortesia.
Abbiamo provveduto a prenotare un colloquio con un ematologo.


Cordiali saluti.