Utente 122XXX
Un saluto cordiale Salve
Sono un ragazzo di 29 anni, nel 2006 fui operato al testicolo sinistro il quale mi e stato tolto, prima del operazione feci l’esame del liquido seminale, seguito da un altro esame dopo l’operazione, circa due anni dopo andai dal mio specialista che mi chiese per la terza volta di eseguire un terzo esame del liquido seminale seguito dal FSH, LH, Progesterone, Testosterone, Prolattina,
Vorrei sapere il vostro parere, quante probabilità ci sono che un domani diventi padre.
Ecco gli esiti
24-02-2006 20-02-2007 15-102009
Prima dell operazione Dopo l’operazione Un mese fa

Caratteri fisici

Quantita 3,4 ml 2,9 ml 2,9 ml
Ph 8,0 7,8 7,5
Viscosità aumentata normale aumentata+
Fluidicazione incompleta incompleta incompleta

Conteggio
Concentrazione 5,0 0,2 2,3
Concentrazione tot 17,0 0,58 6,7
Dopo la 1° ora
Mobili progressivi 6 5 8
Mobili non progr 10 5 21
IMOBILI 84 90 71
Dopo la 2° ora
Mobili progressivi 6 5 8
Mobili non progre 10 5 13

Test all’eosina
Namaspermi vivi 58 NON VALUTABILE 70


Morfologia
Forme normali 14 10 6
Forme anormali 78 90 94
Forme immature 8 rare rare
Agglutinati Assenti Assenti Rari
Leucociti 0,7 0,5 0,3
Emazia Assenti Assenti Assenti

Spermar test g N. valutabile N. valutabile N. valutabile


FSH 28,8 mUl/ml
LH 15,4 mUl/ml
Progesterone 0,80 ng/ml
Testosterone 620 ng/ml
Prolattina 10,0 ng/ml



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

nella sintetica presentazione dei suoi "liquidi seminali", se ho capito bene, il numero di spermatozoi per ml è di 5.000.000 il primo, 200.000 al secondo e 2.300.000 al terzo.

Visti gli esami ed il valore attuale del suo FSH, il primo consiglio che possiamo darle, se al momento, come sembra, la prospettiva a riprodursi non è acuta, è quello di procedere a crioconservazioni ripetute del suo liquido seminale.

Detto questo poi l'altro consiglio che possiamo darle, prima di procedere a qualsiasi procedura, è quello di consultare in diretta, senza perdere altro tempo prezioso, un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.