Utente 143XXX
salve! le scrivo perchè ho letto sul forum di medici italia una sua risposta a me molto interessante li spiego il perchè...
sono una ragazza di 23 anni che da quando avevo 16 ho iniziato ad avere problemi con il ciclo e di consecuenza un aumento ponderale di 35 kili..... allora inizio all'età di 16 anni a prendere la pillola per regolare il ciclo poichè mi viene diagnosticata l'ovaia policistica...... dopo anni all'età di 20 anni ho deciso di interrompere perche un ginecologo mi disse all'epoca che ho meso a riposo delle ovaie già in riposo di suo e quindi niente ovulazione e solo cicli diciamo "finti oppure provocati" ossia niente naturale.....l'anno scorso a febraio mi metto in controllo con un bravissimo endocrinologo che mi fa la curva da carico perche da 70 kili ero passata a 105kili considerando ke sono alta 1,78.... e mi trova alti i livelli di insulina e poi mi manda una dieta insieme alla metformina che ormai prendo da un anno.....ora come ora sono sincera sono soddisfatta perche sono scesa 15 kili nel giro di 4 mesi poi non sono scesa piu perche ho interrotto la dieta ma non ho ripreso nulla però continua il problema del ciclo...... l'anno scorso ho avuto solo 3 cicli durante l'estate poi sono spariti fino ad oggi...... la mia preocupazione è la seguente sono oramai 3 anni che convivo e siamo alla ricerca di un figlio cosa che è difficile per la mia situazione ma la ginecologa mi disse che dovevo perdere almeno altri 10 kili per far partire di nuovo il ciclo ma.......niente ! non riesco a perdere peso non so se sia l'estress l'ansia che questa gravidanza non arriva.... sono sinceramente molto preoccupata e molto triste ho tanta paura di non poter avere figli come devo fare ????
un mese fa mi sono rifatta la curva da carico da 0 a 120 min è i risultati sono i seguenti
CURVA DA CARICO GL
Prelievo basale : 102
dopo 30: 166
dopo 60: 107
dopo 90: 62
dopo 120: 71

TESTOSTERONE : 23,30
ANDROSTENEDIONE: 4,6 questo è sottolineato pechè sballato

INSULINEMIA
TEMPO O: 6,0
TEMPO 30:160,0
TEMPO 60: 73,2
TEMPO 90: 21,0
TEMPO 120: 12,5

Mi hanno detto che sono migliorati ma allora perchè continuo a non avere cicli e a non perdere peso????

la rigrazio di cuore di una sua eventuale risposta.....
cordiali saluti da Rosanna da Maratea (pz)

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora, la condizione di iperinsulinismo e di conseguenza la probabile insulinoresistenza è ancora presente, e questo è evidente nel tasso di insulinemia a T30' dopo carico. I valori glicemici sono quasi tutti controllati dalla sua insulina, ma il peso corporeo probabilmente la rende ancora resistente.
Non conosco i risultati della suo precedente esame e quindi non potendo fare un esame comparativo, mi fido del suo giudizio.
Deve perdere ancora peso, controllando anche (e soprattutto) la circonferenza vita.
Che dosaggi assume di metformina?
Inoltre esiste anche la possibilità di utilizzare un altro farmaco, il rosiglitazone (ingiustamente tanto bistrattato fino a qualche tempo fa e adesso ufficialmente riabilitato) che sembrerebbe migliorare la disfunzione ovulatoria, l'irsutismo, l'iperandrogenemia e l'iperinsulinemia nelle pazienti con sindrome dell'ovaio policistico. Questa ipotesi è riscontrabile in diversi lavori scientifici pubblicati. Ne cito uno per tutti: Dereli D et al, Endocr J 2005; 52: 299-308
A questa terapia farmacologica associerei uno schema alimentare tipo ZONA che in base ai suoi presupposti biochimici (controllo e riequilibrio del rapporto insulina/glucagone) potrebbe aiutarla a raggiungere quanto auspicato.
Molto Cordialmente


[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
grazie della sua risposta

la metformina la prendo dopo i pasti nel doss. di 500
cioè 1500 al giorno
io la circonferenza della vita non è grossa perchè essendo molto alta (quasi 1,80) i 90 kili sono molto distribuiti però vedro di tranquilizarmi e iniziare a controllare di nuovo tutto....
grazie mille.....di cuore sa sono oramai quasi 8 anni che va avanti questo problema e sinceramente sono arrivata a un punto di stankezza allucinante ma vedrò di armarmi di pazienza di nuovo.......
[#3] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Gentile Signora, la sua stanchezza deriva proprio dalla gestione degli zuccheri non adeguata, vedrà che con la terapia adeguata e l'alimentazione corretta da coadiuvare con uno stile di vita attivo, riuscira a migliorare il suo stato di cenestesi e a migliorare non solo l'assetto metabolico ma anche il suo stato d'animo.
Molto Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
no vabbe parlavo letteralmente perche io prattico molta attività fisica.....
e piu che altro la noia di avere questo problema da anni e non riuscire a risolverlo......
[#5] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Capisco il suo stato d'animo ma pensi che è una condizione per la quale è possibile intervenire e le assicuro che è tanto!
Il fare attività fisica non significa, bisogna vedere se la fa in modo adeguato alla sua condizione clinica. Direi vista la ancora presente condizione di iperinsulinismo reattivo cha ancora esistono margini di miglioramento.
Per essere adeguata deve avere un "timing" preciso, costante, con prevalenza aerobica ma con l'accoppiamento di esercizi di forza. I Mets (l'intensità del lavoro)devono rispettare il proprio Indice di Performance, ma nello stesso tempo essere incrementali al fine di avere i risultati auspicati. A questo va affiancato un programma alimentare congruo che le faciliti il raggiungimento (e il mantenimento) di un assetto metabolico ideale. Le terapie ginecologiche faranno il resto.
Molto Cordialmente