Utente 317XXX
Buongiorno, un'anno fa il mio ragazzo è stato operato da idrocelle. Dopo l'operazione il suo stato è peggiorato e ha sempre male. Lui fa camionista ma dopo l'operazione con il certificato dal medico di base, gli hanno cambiato la mansione. Il problema è che gli hanno detto che fra 10gg deve riprendere a guidare e lui non ce la fa. Cosa si può fare in questo caso? Vi ringrazio!
[#1] dopo  
2386

Cancellato nel 2011
Può chiedere di essere visita dal medico competente dell'azienda, qualora esista. il quale esprimerà il giudizio di idoneità specifica. Oppure può essere inviato, con richiesta del curante, presso una unità ospedaliera di medicina del lavoro. Oppure presentare nuovamente un certificato del medico curante che attesti la incompatibilità parziale o totale con la mansione: il datore in questo caso dovrebbe inviare il lavoratore, ai sensi dell'art 5 dello statuto dei lavoratori, a visita di idoneità specifica alla mansione.
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2007
Dr. Ravalli, la ringrazio per la sua disponibilità e la sua cortese attenzione!
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Dovrebbe essere sottoposto a visita da parte del medico competente (se presente in azienda)ai sensi del D.L. 626/94, altrimenti presenti il certificato del medico curante con indicazione della mansioni che non può temporaneamente svolgere e per quanto tempo, la ditta può chiedere ad un Istituto Pubblico di Medicina del Lavoro la visita d'idoneità ai sensi dell'art. 5 L. 300/70.
In ogni caso, conviene approfondire le motivazioni della persistenza del dolore e appena possibile rientrare al lavoro.
[#4] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
deve chiedere una visita al medico competente aziendale.
saluti
[#5] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro Signore.
Si rivolga al medico competente della ditta dove lei lavora.
Certamente il professionista procederà ad un iter per la valutazione del rischio alla mansione da lei svolta e instaurare dei provvedimenti che possano ridurlo o addirittura abbatterlo.
Stabilendo nel frattempo le cause che ancora le provocano questa incresciosa condizione patologica.

Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio ai dottori che abbiano dedicato il loro tempo per rispondere alla mia domanda!
Grazie di cuore!
[#7] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Lei è una persona veramente gentile.
Nell'eventualità di ulteriori quesiti, io ed i miei colleghi, siamo sempre disponibili nell'aiutarla.

Cordialmente Le porgo i miei
più affettuosi saluti
[#8] dopo  
Dr. Stefano Bonomo
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
di niente
saluti
[#9] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Ribadendo il consiglio di cui sopra.
Distintamente la saluto
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
ringrazio tutti della disponibilità.
Dr. M. Golia
[#11] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Si rivolga al medico competente.

Cordialmente