Utente 633XXX
egregi dottori da qualche mesi non ci sto capendo più niente tra allergie ipotetiche o ipotetica celiachia! a giugno ho fatto gli esami x la celiachia e tutti i valori sono risultati di pochissimo positi, ho consultato vari medici e mi hanno detto di non fare la gastro( avevo fatto già la colon in cui nn mi hanno riscontrato nulla x frequenti dolori addominali)! recentemente ho ripetuto le analisi,con esito un po diverso: transglutaminasi positive con valore 40; antigliadina igg 28 e antiendomisio igg presenti 1:10; antigliadina iga negativa con valore 2,8 e antiendomisio iga assenti; ige totali 1282! ancora positività all'albume d'uovo rast albume 11;glutine negativo; grano 1; e tutte le altre negative! non ci sto capendo niente più! i miei dolori addominali sono comunque scomparsi da un po!ora mi hanno detto di fare una dieta priva di uovo e grano x qualche mese e poi ripetere tutti gli esami!il mio medico pensa che ci siano buone possibilità che nn sia celiaca ma solo allergica!quindi vuole farmi attendere e poi se gli esami escono non buoni farmi fare la gastroscopia!io sinceramente non so più che fare! non so che mangiare!fare la colon x me è stata un'esperienza tremenda!ho bisogno di un consiglio e cmq fisicamente mi sento bene, non ho problemi di alvo nè di dolori addominali se nn molto sporadicamente e che risalgono a un po di tempo fa! sono una donna ed ho 28 anni! grazie infinite x la disponibilita!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Anti-endomisio e anti-gliadina, negativi entrambi per la classe IgA, sono elementi contro all'ipotesi di celiachia. La biopsia l'ha fatta pero' al colon, quindi non e' pertinente, quella per celiachia va fatta al duodeno. Pero' secondo me non ci sono abbastanza indizi per fare questa biopsia.

Le IgE elevate (13 volte il limite superiore della norma!) invece dicono che qualcosa di allergico c'e' sicuramente, ma a questi livelli ci si aspetta che facendo le IgE specifiche, salti fuori una positivita' clamorosa all'allergene colpevole.

Questa positivita' clamorosa al momento non c'e'. L'allergene potrebbe essere qualunque molecola, sia alimentare che non, come pure potrebbe essere una molecola "silente" ossia non comunemente presente nell'ambiente, il che spiegherebbe i sintomi vaghi e striscianti, legati a reattivita' aspecifica dei mastociti imbottiti di IgE ma non stimolati in modo preciso e intenso da una specifica molecola.

La produzione di IgE potrebbe anche essere primitiva, legata a un disturbo nella produzione delle immunoglobuline. Questa possibilita' andrebbe esplorata da un servizio di immunologia universitario.

Quanto alla cura, un possibile beneficio potrebbe derivarle dall'uso di farmaci che stabilizzano le membrane dei mastociti (es. cromoglicato).

[#2] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
grazie infinite dottore x la grande disponibilità e la chiarezza delle sue spiegazioni! spero di riuscire a risolvere i miei disturbi il più presto possibile!il problema è che nella mia città che è Sorrento non c'è nessun medico che riesca ad aiutarmi e nessuno che sappia indirizzarmi da un collega competante!grazie ancora Lei è davvero un professionista molto preparato che lavora con il cuore, purtroppo sono in pochi ad essere cosi!
[#3] dopo  
Utente 633XXX

Iscritto dal 2008
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.