Utente 321XXX
Tre giorni fa ho accidentalemente subito una ustione al volto precisamente sotto un occhio, proprio sulla linea di espressione dell'"occhiaia", sulla parte più delicata immediatamente sotto l'occhio. Subito ho messo il volto sotto l'acqua fredda per qualche minuto e poi ho messo una crema di tipo antisettico ed astringente. Non sono ancora potuta andare dal medico perchè al momento non c'è e al pronto soccorso ho paura che mi danno una crema e mi liquidano così..credo che su questo sito ci siano persone più competenti. La zona si presenta bianca e brucia ma già si intravede la grana della pelle irregolare, come essiccata, rugosa e la cosa mi angoscia molto anche perchè interrompe la linea di espressione e non mi riconosco. Non so che grado di ustione sia, praticamente tenevo un accendino sulle mani appoggiate al viso, si è riacceso e la fiamma per qualche secondo è stata vicina alla pelle. Ho paura..continuo a bagnare la zona con acqua e non ho più messo nulla. E' successo solo da tre giorni..posso fare ancora qualche trattamento d'urgenza per far si che non rimanga nulla? Lo zigomo invece sembra di colore normale ma è molto gonfio..ogni volta che metto il viso sotto l'acqua poi ho la sensazione come di essere piena di lividi. Anche l'occhio brucia, nella zona dell'interno della palpebra inferiore. Posso andare incontro a cicatrici retraenti? Sono preoccupata soprattutto per l'occhio e il suo contorno dove la pelle è sottilissima e delicatissima..può l'occhio ustionato modificare i suoi contorni? Che posso fare nel frattempo o tra un pò? Ho molta paura e mi sento molto depressa, non riesco a capacitarmi della cosa. Grazie in anticipo per l'aiuto che vorrete gentilmete prestarmi. Distinti saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Demetrio Germanò
24% attività
4% attualità
8% socialità
MESTRE (VE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile paziente,
è difficile valutare il caso senza un esame accurato, con cosa è avvenuta l'ustione?
La terapia cambia in base al grado di ustione.
Vada al pronto soccorso che le sapranno dare le giuste indicazioni od in altrnativa dal suo medico curante.
Non trascuri la cosa,
cordialmente
Dr.Demetrio Germanò
[#2] dopo  
Utente 321XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dottore, la ringrazio molto per la risposta; sono stata dal medico il quale mi ha prescritto una crema antisettica più specifica per scongiurare eventuali infezioni e basta, ma io sono più preoccupata per il risvolto estetico della cosa. L'ustione è avvenuta con una fiamma da accendino che tenevo in mano ed avevo il viso appoggiato alla mano; evidentemente continuava a perdere gas e la fiamma si è accesa improvvisamente ( si è bruciata anche una ciocca d capelli che cadevano sulla guancia: forse è stato questo a provocare l'ustione sulla guancia e non la fiamma di per sé, non saprei dire, è stato tutto questione di pochi secondi). Comunque ora la guancia è pressochè tornata normale, le cose preoccupanti sono l'arcata sopra l'occhio (tra l'occhio e il sopracciglio), molto gonfia e sotto l'occhio, appunto dove c'è la linea dll'occhiaia che non è più delineata, non so se per il gonfiore o per l'ustione in sè (é come se la pelle si sia appiattita stirata, sembra una "tavola")Ma la cosa che ritengo più seria è che sento un fastidio all'occhio, come se si fosse ritirata la pelle sotto la palpebra e adesso "sta stretto". Queste due zone, inoltre sono bianche e facendoci scorrere l'acqua sopra non sento quasi niente, come se il dolore fosse talmente grande che sono anestetizzata. Scusi per i termini poco comprensibili ma è un pò difficile spiegare la situazione. Continuo a mettere acqua..dato che sono passati pochi giorni consiglia qualche terapia che possa minimizzare esiti spiacevoli o presso chi mi consiglia di rivolgermi? Ho sentito parlare di iniezioni di cortisone, aloe..non so, non voglio, come lei ha giustamente asserito, trascurare la cosa dal punto di vista estetico. Grazie ancora per la risposta che eventualmente vorrà concedermi!