Utente 144XXX
Gentili dott.ri.
Sono una ragazza di 32 anni.
Da analisi prescritte dall’otorino, ho scoperto di esser un po’ anemica. Il medico di famiglia mi ha prescritto le ferrograd per 20 giorni. Da analisi successive tutto e’ nella norma, eccetto che prima della cura avevo di rado battiti accelerati, che erano stati attribuiti a crisi d’ansia. Adesso i battiti accelerati avvengono in modo un po’ piu’ frequente ed ho anche la sensazione che, prima dei battiti accelerati, il cuore venga compresso. Alcune volte mi stanco anche per aver fatto una decina di gradini... arrivo con il fiatone ed il cuore in gola. Ho anche un fastidio nella parte sinistra sotto le costole. Il medico mi ha detto che il fastidio e’ dovuto allo stomaco e mi ha prescritto il sulcrafato. Da sottolineare che il fastidio e’ presente non solo dopo i pasti ma anche lontano da essi. Ultima cosa che in queste sere mi e’ capitato, mentre ero a letto, di esser di botto spostata di qualche decina di centimetri a causa di contrazioni addominali, come se qualcuno mi avesse dato un pugno sotto lo sterno.

Vi ringrazio in anticipo per il vostro consulto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sintomatologia da lei riferita è molto aspecifica e non per forza correlabile ad una alterata attività cardiaca. Per sua sicurezza le consiglierei comunque di eseguire un Holter ECG ed un prelievo venoso per valutazione dell'attività tiroidea.
Saluti