Login | Registrati | Recupera password
0/0

Cistocele dopo gravidanza

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009

    Cistocele dopo gravidanza

    Ho 36 anni e dopo la seconda gravidanza mi è stato diagnosticato un “ moderato cistocele”. (Si vede una massa gonfia guardando all’interno della vagina).
    Il mio ginecologo ha detto che è successo a causa delle dimensioni della bambina che ho partorito (3,740 Kg) e che col tempo le pareti vaginali riprenderanno tono, senza dare eccessivo peso al problema.
    Premesso che il cistocele non mi causa incontinenza, ma solo un senso di fastidio, come se avessi delle perdite e la sensazione di non riuscire a svuotare la vescica quando urino, vorrei sapere se è vero che non c’è bisogno di fare nulla e che tutto si risolverà col tempo.
    Ho anche sentito parlare di “elettrostimolazione” per la riabilitazione del pavimento pelvico, dal momento che dove vivo, non credo che ci siano centri che la praticano, vorrei sapere se esistono degli esercizi mirati che posso eseguire da sola. Grazie.




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2469 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2007
    Sono d'accordo con la elettrostimolazione.
    può iniziare con la "GINNASTICA PERINEALE".
    Quanto tempo fa è nata la bimba?
    SALUTI!


    dott.Nicola Blasi
    specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.
    BARI

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009
    La ringrazio per la pronta risposta.
    La mia bimba è nata il 20/12/09 con parto spontaneo e un travaglio velocissimo (circa 3 ore!).
    Ne approfitto ancora per chiedere in cosa consiste esattamente la ginnastica perianale. Grazie ancora!!!




  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2469 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2007
    Non "perianale" ma PERINEALE.
    Consiste nel mettere sotto contrazione i muscoli PERINEALI(perineo= spazio tra la commessura vulvare e ano)che collaborano al controllo sfinteriale.


    dott.Nicola Blasi
    specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.
    BARI

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009
    Si, mi ero già accorta dell'errore, ma non ho fatto in tempo a correggerlo.
    Mi scuso per l'insistenza, ma dunque anche Lei da' poca rilevanza al mio problema? Si potrebbe risolvere spontaneamente solo col tempo? e soprattutto senza bisogno di intervenire chirurgicamente?
    GRAZIE.



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 2469 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2007
    Prendo il problema in considerazione consigliandole in prima battuta la ginnastica perineale e solo successivamente in caso di scarsi risultati una opzione chirurgica
    SALUTONI!


    dott.Nicola Blasi
    specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.
    BARI

  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2009
    grazie



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 2469 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia

    Risponde dal
    2007
    SALUTI!


    dott.Nicola Blasi
    specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.
    BARI

Discussioni Simili

  1. Durata media ciclo 28/29 giorni
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19/01/2010, 08:57
  2. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 19/01/2010, 22:39
  3. Ciclo irregolare gravidanza
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19/01/2010, 23:25
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 20/01/2010, 16:38
  5. Gravidanza.
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 22/01/2010, 13:54
ultima modifica:  14/10/2014 - 0,27        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896