Utente 111XXX
Salve,
La mia età è 35 anni. 1,83x76 Kg. Sportivo (palestra e arti marziali).
Il problema è questo:
Da circa 1 anno ho un fastidio a livello perineale ma solo quando muovo le gambe nel senso degli adduttori (allontanando le cosce per intendersi) e anche in questo caso solo se spingo con forza lateralmente una gamba contro un ostacolo fisso (tipo un muro) oppure quando in palestra corro lateralmente (piede scaccia piede...per intendersi). Nessun altro sintomo, nè dolori di minzione nè durante il coito...solo erezioni notturne (comunque penso normali).
Sono stato da un andrologo che una prima volta(7/8 mesi fa) ha trovato una leggera infiammazione curata con farmaci specifici. La cosa ha attenuato in un primo tempo ma non risolto definitivamente il problema. In un secondo controllo il dottore ha escluso (tastandola) ogni ulteriore infiammazione o ingrossamento della prostata, adducendo il fastidio ad un problema muscolare dei muscoli perimetrali intorno all'ano dati dall'attività in palestra.
Io comunque ancora non ho risolto il problema...anche se non mi condiziona la vita mi piacerebbe sapere da dove viene...
Grazie in anticipo!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,esegua un esame radiografico e/o ecografico del rachide lombo-sacrale e ci aggiorni.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Grazie delle indicazioni...ma cosa si può cercare con questi esami?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...i nervi che giungono nelle zone da Lei indicate, originano dalla colonna vertebrale ed eventuali schiacciamenti interventrebrali (o piccole ernie o protrusioni) possono giocare un ruolo nel determinismo di alcuni dei sintomi riferiti. Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,
una sintomatologia simile a quella da lei descritta potrebbe essere legata a fenomeni di pubalgia ( il punto dell'osso iliaco a cui si "attaccano" i muscoli adduttori della coscia potrebbe avere una infiammazione per cui ogni volta che è messo in tensione determina un dolore di difesa...la famosa "pubalgia" degli atleti) oppure un fatto legato a problemi di colonna lombosacrale come le accenna il dottor Izzo.E' difficile che un dolore del genere abbia origini uro-genitali
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Grazie al Dr.Izzo e Dr.Pozza per i validi consigli...
Penso che "ripartirò" consultando il mio medico di base...se risolto non mancherò di postare il risultato dei vari esami...
Grazie ancora.