Utente 144XXX
Buongiorno...Vorrei chiedere un parere sulla mia situazione... frequento il corso di igiene dentale all'università e per poter accedere al tirocinio tutti gli studenti devono essere obbligatoriamente coperti per una possibile infezione da epatite b. Perciò mi sono recata a fare un prelievo del sangue per vedere quali erano i miei livelli anticorporali... il livello è risultato: <10mUl/mL S-HBsAb Negativo S-HBsAb qualitativo Negativo S-HBsAb (CORE) Negativo. Perciò mi è stata somministrata una dose di richiamo raccomandandomi di rifare le analisi del sangue dopo un mese... Così ho fatto e i risultati sono identici a prima... è possibile che dopo una somministrazione di richiamo non cambi nulla? E se sì per quale motivo? Il mio dottore dice che il richiamo deve funzionare e di aspettare ancora un po' di tempo in modo che si attivino gli anticorpi specifici. Devo aspettare? è possibile che sia necessario fare un'altra dose di richiamo? Non comporta nessun rischio?
Grazie mille per le eventuali risposte

Note: nel'93, da bambina mi sono state somministrate 3 dosi di vaccino antiepatite a giugno del '93, a luglio sempre del '93 e a febbraio del '94
[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Si' e' possibile, lei e' una poor responder, come me. Io mi sono vaccinato in eta' matura e ci sono volute 5 dosi prima di vedere positivizzarsi l' HBS-AB.

Apparentemente esiste un effetto soglia, dopo finalmente l'organismo reagisce. Non occorre necessariamente vaccinarsi tutti i mesi, aspetti pure come dice il suo dottore, non si allarmi se la positivita' tarda a venire, succede.

Io farei un anti HBs fra tre mesi - se negativo --> RICHIAMO
dopo altre tre mesi - se negativo -> RICHIAMO
ecc.