Utente 144XXX
Buonasera! Sono una ragazza di trentanni,e da qualche mese sul mio viso sono comparse delle rughe ,dapprima nella zona sottostante gli occhi,successivamente intorno alla bocca! Da circa quindici giorni,anche tra le 2 sopracciglia,e negli ultimi giorni,si son estese anche sul setto nasale,e a partire dall'interno dell'occhio sempre in direzione del setto...! Insomma le classiche rughe che ho notato su di mia madre. Piccolo dettaglio da non sottovalutare è ovviamente la differenza di età,tra me e mia madre. Insomma credo di essere ancora troppo giovane per avere cosi' tanti anestetismi,che peraltro aumentano di giorno in giorno,accompagnati dalla costante presenza di pelle,notevolmente secca,facilmente irritabile,addirittura con zone tendente al giallastro....! Da aggiungersi che sempre nella zona degli occhi,orientativamente dove ho le occhiaie,la pelle è "slisata"..sciupata,vecchia! Ora premettendo che di sole non ne prendo,non ne ho mai preso,se non in casi rarissimi...sempre con protezione 50,avendo la pelle tipica delle bionde,chiarissima e delicata,curata con creme idratanti mattino e sera,come è possibile mi ritrovi con cosi' tante rughe?? A cosa sono dovute? Cosa posso fare?E il fatto di avere anche la pelle cosi' SOFFERENTE..è da considerarsi strettamente legato alla comparsa delle rughe,oppure è un sintomo che esiste a prescindere dal fattore anestetismo?
Inutile dire,che se si fosse trattato di rughe di espressione,non mi sarei posta particolari,ma in tal caso,questi anestetismi cominciano a crearmi qualche problema! Vada per le rughe di espressione ,zona bocca,vada per la rugha tra le sopracciglia, ma per tutte le altre che interessano il setto nasale, partendo anche dall'angolo dell'occhio interno, che si estendono e continuano ad aumentare estendosi,sempre in quella direzione e anche sotto il sopracciglio..................... non riesco a "viverle "serenamente"!!!! Ogni mattina pegggiorano davvero..da non competente direi che è come se ci fosse un invecchiamento precoce della pelle...
Datemi un consiglio perfavore...... GRazie per la vostra disponibilità!!
[#1] dopo  
Dr. Andrea Di Leo
24% attività
0% attualità
0% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
buon giorno premettendo che la donna osserva il proprio corpo e viso con la lente di ingrandimento direi che portebbe essere fisiologico ciò che le accade. purtoppo il nostro viso subisce tutte le conseguenze della nostra vita e alimentazione.
al fine di correggere e prevenire uleriori evoluzioni in senso negativo le conisiglio di prendere in considerazione magari uno stile di vita più rilassato ( se fosse sotto stress) e sedute di biorivitalizzazione del volto che la possono aiutare nell'attenuare e prevenire questo processo.
cordiali saluti
Andrea Di Leo
[#2] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu
24% attività
0% attualità
8% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
cara amica,direi che a 30 anni la situazione che descrivi mi sembra esagerata...cerca di modificare stile di vita,abituduni alimentari,riposa di piu'e consulta un dermatogolo che ti aiuti a migliorare il trofismo cutaneo del volto.
saluti
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
che aggiungere d'altro ? Mi trovo perfettamente d'accordo con i colleghi che mi hanno preceduto..
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Federico Contedini
16% attività
12% attualità
0% socialità
IMOLA (BO)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2009
Buongiorno gent.le Sig.ra,
modificare lo stile di vita, le abituduni alimentari, riposare di piu'sono sicuramente consigli molto utili oltre al fatto che con molta probabilità sta vivendo il problema con troppa ansia. Ciò non toglie che la situazione attualmente le crea imbarazzo ed angoscia. Pertanto mi sembra molto logico cercare di aiutarla ad accettare il cambiamento riducendo per quanto possibile i difetti con sedute biorivitalizzanti e filler riassorbibili (ac. jaluronico).
Distinti saluti
Dr. Federico Contedini
[#5] dopo  
Prof. Osvaldo Sponzilli
16% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2010
Concordo con i colleghi su modificare l'alimentazione e lo stile di vita, nello specifico potrebbero essere utili terapie naturali anti aging di biorivitalizzazione e sedute di stimolazione dei fibrobrasti con emettitori di luce L.E.D. (Light Emitting Diodes) TR LUX
[#6] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
4% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Tutto giusto e sacrosanto, ma prima di effettuare trattamenti di ringiovanimento si accerti di godere di buona salute generale.
Un esame del sangue prescritto dal suo medico di famiglia innanzitutto ed eventualmente una visita internistica potrebbero tranquillizzarla ed escludere problemi di salute.

Cordiali Saluti
Carlo Orione
[#7] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
Vi ringrazio tutti per la vostra disponibilità!
E' vero,noi donne abbiamo la brutta abitudine di osservarci troppo attentamente,e talvolta ad esasperare la situazione,ingigantendola,per quel che riguarda,nel mio caso specifico posso tranquillamente dire,che questi anestetismi sono chiarmaente visibili e evidenti a occhio nudo!
Analizzando il discorso alimentazione,mangio da sempre il piu' sano possibile,molta verdura,frutta,carboidrati e proteine quanto basta! Insomma un alimentazione completa!
Per quanto riguarda lo stile di vita,in effetti dovrei modificare qualcosa!
Una vita eccessivamente sedentaria data anche dal tipo di lavoro svolto,possono procurare a lungo tempo problemi di questo tipo? O comunque contribuire ad averne?
fibrobrasti con emettitori di luce L.E.D. (Light Emitting Diodes) TR LUX di cosa si tratta?
E le sedute biorivitalizzanti in cosa consistono?
Non manchero' nell'effettuare un prelievo del sangue e eventuale visita iternistica!

[#8] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
4% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
per stimolare i fibroblasti io ho esperienza con apparecchiature che usano la radiofrequenza. Le onde radio fanno degenerare le fibre collagene vecchie ed, indirettamente, vengono così stimolati i fibroblasti a produrne di nuove così da rendere il tessuto cutaneo più tonico e compatto.
La tecnica che attualmente mi ha dato i migliori risultati, però, è il ringiovanimento cutaneo tramite fattori di attivazione piastrinica o PRP.
In pratica si esegue un prelievo del suo sangue, lo si fa centrifugare insieme ad un prodotto che fa affiorare un liquido giallo, il fattore di attivazione.
Questo viene prelevato ed iniettato con varie microiniezioni nella superficie cutanea del viso o del collo o delle mani, così da stimolare un ringiovanimento naturale.

Cordiali saluti

Carlo Orione
[#9] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per le sue delucidazioni Dr Carlo Orione.
Altre 2 domande:
La tecnica di attivazione piastrinica, quindi ripara anche le rughe esistenti,riducendole totalmente,e prevenendo la formazione di nuove? Oppure per le rughe nello specifico( dopo questo trattamento,che conferisce un ringiovanimento),occorre comunque intervenire con iniezioni di acido ialuronico?
Ogni quanto si dovrebbero efettuare questa attivazione?
[#10] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
4% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La tecnica PRP stimola un aumento del tessuto collagene rendendo la pelle più compatta e tonica riducendo le rughe "statiche", quelle da invecchiamento, migliorando così la "texture" o tessitura cutanea.

Le rughe "dinamiche" che si instaurano con la mimica faciale, per esempio quelle intorno agli occhi, le zampe di gallina, si risolvono con l'utilizzo della tossina botulinica.

I "solchi", per esempio quelle depressioni cutanee che vanno dall'ala del naso all'angolo della bocca, solchi nasogenieni, vengono riempiti con acido ialuronico, anche se tendono a migliorare anche con con la PRP.

Il trattamento PRP si effettua ogni 40 giorni per 3 volte, poi 1 volta ogni 6/7 mesi, anche se può variare molto da persona a persona.

Buona serata
[#11] dopo  
Dr. Amedeo Moscati
24% attività
0% attualità
4% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2002
Buongioro a tutti!! Se la situazione del olto fosse come ce la fa immaginare la givane cliente, ci sarebbe da preoccuparsi!!. Dalla descrizione mi sembra comunque di capire che la cute è secca e sottile. Naturalmente bisogna escludere patologie renali o del connettivo. In genere basta visitare dal vero la persona per rendersi conto se si tratta di rughe possibile per quella età.
Tutte le terapie descritte mi trovano d'accordo, da considerare anche il lipofilling, che per il tono, turgore e volumi del volto è molto bello. Non è adatto naturalmente come unica terapia in caso di rughe sottili. Garie della attenzione.
[#12] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille ad entrambi per le vostre spiegazioni !Questi "interventi" su quali cifre si "aggirano"?
[#13] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
4% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Ogni specialista ha un suo tariffario che dipende dal materiale e dagli strumenti che utilizza.
Per esempio vi sono in commercio filler a base di acido ialuronico che costano il triplo di altri perchè durano più a lungo e danno risultati migliori.
Si faccia visitare da uno specialista che le proporrà la soluzione migliore per il suo caso.
Buon Ringiovanimento.
[#14] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille ancora per la vostra disponibilità!
L'altra sera,parlando con delle amiche di questo argomento,ci siamo posto una domanda a nostro avviso sciocca,ma che vorrei ugualmente porvi!
Prendiamo come esempio,delle rughe date da una mimica eccessiva,suppuoniamo si tratti di brutte ma non condannabili abitudini di molte persone a sollecitare ripetutamente una parte del viso,i famosi "tic nervosi".
Le rughe inevitabilmente si formano,e anche in questo caso,come per le rughe legate all'invecchiamento,possono essere piu' o meno profonde.
Si interviene ,per eliminarle.
Se il soggetto in questione riuscisse ad eliminare la sua brutta abitudine,queste rughe,dovranno essere trattate sempre con lo stesso metodo e frequenza,oppure potrebbero non riformarsi piu'?
[#15] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
4% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le rughe prodotte da continue contratture muscolari sono le rughe dinamiche e si riescono ad attenuare con la tossina botulinica.
Se la persona, poi, riesce a tenere i muscoli più rilassati, questo tipo di rughe tendono a non riformarsi, mentre si formano solo quelle legate al normale invecchiamento dei tessuti.
Per esempio le forti fumatrici hanno tante rughe sopra al labbro superiore molto prima delle non fumatrici.

Buona serata
[#16] dopo  
Dr. Andrea Servili
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Concordo pienamente con il collega anche e sopratutto a proposito della tecnica con PRP