Utente 143XXX
Buongiorno,ieri sono andato da un chirurgo per farli vedere la fistola.lui appena l'ha vista mi ha detto che si tratta di una FISTOLETTA perianale,che giovedi prossimo mi devo ricoverare in day hospital.Gli ho chiesto i tempi di degenza visto che in questo periodo mi trovo sotto esami,tirocinio e certificazioni,frequento schienze infermieristiche.Lui mi ha risposto che il giorno dopo posso gia rifrequentare tutto senza nessun problema e che la medicazione non é una cosa cosi difficile.
Mi ha anche detto che usera' la tecnica aperta.....

ora la mia domanda e soprattutto la mia paura é se é possibile che come dice il medico ci mettera' solo 10 min per asportarla e che tutto tornera' come prima senza fastidio. qualche hanno fa mi operai alla fistola sacro coccigea e i tempi di degenza furono di 7 mesi (tecnica aperta)

Gli ho anche chiesto se forse eseguiva solo un taglio per farla spurgare,visto che la definisce una semplice fistoletta.

ma non mi ha risposto neanche dopo una mia insistenza.

Diciamo che questo chirurgo é abbastanza rinomato per il suo lavoro e per la sua enorme esperieza con le fistole.

quindi chiedo se é davvero fattibile,un intervento di 10 minuti e un recupero cosi veloce da poter stare seduto il giorno seguente per piu' di 8 ore all'universita' senza fastidio.

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non definirei con un diminutivo una fistola sacro-coccigea. Puo' anche essere che in dieci minuti si possa eseguire l'intervento chirurgico, anzi direi che e' piuttosto normale concluderlo in poco tempo. Non sono d'accordo invece con i tempi di ripresa: la tecnica aperta, peraltro forse necessaria nel suo caso, prevede un post-operatorio che lei ben conosce e che probabilmente di certo non sara' di pochi giorni.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
non potendo visitarla ed avere idea della fistoletta, non si può pensare ad un intervento di 10 minuti. L'unica persona in grado di dirimere i suoi dubbi è il chirurgo che dovrà operarla

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille Dottori delle vostre risposte,siete stati gentilissimi.

La mia paura é proprio il post-operatorio,anche se la fistola é abbastanza piccola per non dire minuscola non credo che il giorno successivo all'operazione possa stare cosi tanto tempo seduto e seguire le lezioni,i tirocini e tutto il resto come se nulla fosse....
[#4] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Credo proprio che i suoi dubbi siano condivisibili: un intervento chirurgico è sempre un intervento chirurgico. Esiste una anestesia, seppur locale, una asportazione di tessuto, una emostasi e, in assenza di sutura, una medicazione che possono arrecare se non dolore quantomeno un fastidio in grado di esacerbarsi con la posizione seduta prolungata.
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Purtroppo, che sia maiuscola o minuscola, la fistola prevede comunque la sua asportazione; il che implica un intervento che, sotto certi punti di vista, e' standardizzato e indipendente dalle dimensioni della fistola stessa. Forse il fatto che sia piccola potra' dare meno grattacapi al Chirurgo (e sottolineo "forse", perche' nemmeno questo e' detto...). Ma il suo post-operatorio rimarra' di fatto piuttosto simile a quello di una "fistolona"...
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Ancora grazie mille,siete stati molto gentili e chiari nelle spiegazioni.

Giovedi prossimo vedro' quello che succede,se le mie paure o ansie saranno fondate,mi rassegnero' a perdere l'anno accademico e riprenderlo dopo l'estate.sicuro che a quella data sia finalmente passato l'incubo fistola.

Grazie mille saluti
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Beh, adesso non esageri... perdere l'anno mi sembra eccessivo. Qualche piccolo sacrificio e vedra' che ne uscira' al piu' presto.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se ha tempo, ma senza che questo le comporti eccessive perdite di tempo da dedicare invece ai suoi studi, puo' dare un'occhiata a questo articolo http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=89414
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Carissimo Dr. Spina, leggero' l'articolo molto attentamente,in attesa la ringrazio.
[#10] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Di nulla!
Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera dottori,

allora giovedi 28 gennaio mi hanno operato per la cosidetta "fistoletta perianale" che tanto piccola non era.venerdi' 29 gennaio dopo la medicazione ritorno a casa e mi dicono di ritornare il lunedi 1 febbraio per un controllo.premetto che nel week end il dolore era fortissimo quasi insopportabile e poi buttava tantissimo sangue e siero accompagnato da una fortissima puzza indescrivibile.lunedi mi recai per il controllo e il medico mi disse che la ferita era infetta e che mi avrebbe sostituito lo zaffo con uno nuovo e di ritornare mercoledi 3 febbraio (oggi) ma nel fratempo se lo zaffo dovesse cadere di pulirmi con betadine sapone. gli ho fatto alcune domande ma ovviamente non mi ha risposto.

oggi sono ritornato per la medicazione e mi dice la ferita é ancora infetta e che c'è secrezione accompagnato da iritazione.mi ha rimesso uno zaffo pulito lasciando aperta la ferita. e che se dovesse cadere lo zaffo prima di venerdi di pulire la ferita con betadine sapone due volte al di e di asciugare con il phon.

non sapendo come usare betatine sapone mi chiedo se posso usarlo sulla ferita aperta.dovrei in pratica farmi un bidet con betadine passandolo anche sulla ferita aperta,asciugare e poi chiudere con una garza??

l'ho chiesto al medico,ma mi ha solo detto di usare il phon tutto qui!

grazie delle risposte

M
[#12] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
mi dispiace abbia dovuto constatare che non si trattava poi solo di una "fistoletta da 10 minuti" e che le medicazioni si protrarranno nel tempo, tuttavia mi preme informarla che con il passare del tempo il dolore tenderà a diminuire/scomparire e, pur con la fistola ancora in fase di guarigione, potrà continuare le sue attività di studio.
Per quanto riguarda il prodotto prescrittole si tratta di un SAPONE germicida e pertanto, dopo un abbondante bidetm può insaponare delicatamente la ferita, lasciare agire per 2-3 minuti e successivamente risciacquare abbondantemente, asciugare e ricopre poi la parte con una garza sterile.

Cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Dr.Nardacchione,adesso ho capito benissimo.
[#14] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il suo racconto ci testimonia, come le dicevo nella mia prima risposta, che l'uso dei diminutivi in questi casi e' uno "sport" piuttosto pericoloso, perche' rischia di ingenerare nel paziente false aspettative. Comunque non disperi: come gia' le e' stato detto il dolore e i fastidi in generale tenderanno a diminuire: in breve tempo le rimarra' soltanto il ricordo di una bella lezione di Medicina che non potra' che farle comodo nel suo futuro da Infermiere!
Cordiali saluti