Utente 144XXX
Buongiorno,
ho da circa 20 anni una ciste sulla schiena che non mi ha mai dato problemi. Ora sono alla 7° settimana di gravidanza e da circa 10 gg la ciste si è infiammata e gonfiata (presenta l'aspetto di un brufolo grande...).
La mi domanda è:
- questa infiammazione puo' fare male al feto?
- posso usare l'ittiolo per farla "spurgare"?
- se dovessi fare un intervento di asportazione potrei farlo in gravindanza senza nuocere a mio figlio?
Scusate le molte domande, ma ho la visita col chirurgo solo tra 20 gg e nel frattempo ho molto male e molte ansie.

Grazie mille fin d'ora per la disponibilità!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
In gravidanza l'intervento e' possibile ma con le dovute cautele. Comunque se l'infiammazione rimane localizzata non dovrebbe disturbare il bambino. Infine, per quanto riguarda l'ittiolo, come sapra' non possiamo darle indicazione via internet.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
gentilissimo Dott. Spina, la ringrazio della risposta ed approfitto ancora della Sua disponibilità. ieri sera mi sono fatta controllare dal mio medico di base che mi ha prescritto:
- fucicort pomata, mi ha detto che si puo usare in gravidanza...ma il bugiardino non è rassicurante in tal senso...
- se la pomata non ha effetto: amoxicillina... nella speranza sgonfi...
- se non sgonfia mi ha detto di farmelo incidere... ma si puo' fare l'anestesia locale in gravidanza?
A questo punto, se si, non è meglio farlo incidere direttamente (tanto dopo cmq dovro prendere un antibiotico, no? non vorrei imbottirmi ed imbottire il feto di farmaci...).
Grazie per la Sua risposta!
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se riesce a sfiammare senza l'incisione chirurgica tanto meglio. All'occorrenza comunque e' possibile utilizzare l'anestesia locale anche in gravidanza, per cui una via d'uscita, ovviamente con le dovute precauzioni, c'e' sempre. Tenga conto pero' che se, come pare, siamo in presenza di un ascesso, l'effetto dell'anestesia locale potra' essere localmente molto scarso, tanto che a volte utilizzarla puo' risultare persino poco utile.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
Quindi, secondo Lei, procedo con la cura prescrittami: sia pomata che antibiotico?
grazie!
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Certamente. Deve seguire le indicazioni di chi l'ha visitata, che molto meglio di me ha potuto valutare il suo caso.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio moltissimo per la Sua gentilezza e mi scuso per le tante domande...non sono mai stata ipocondriaca, ma con la gravidanza sto diventando paranoica! :)
grazie ancora...

[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Fa bene a esagerare con le cautele... la prudenza non e' mai troppa. Pero' se i consigli li ha avuti da un Medico bisognera' pure fidarsi...
Cordiali saluti