Utente 144XXX
Da tempo la mia erezione non è più la stessa. Mentre prima ad un minimo accenno ad un pensiero erotico si manifestava normalmente, non so bene quando o come, ma il pene sembra non rispondere più agli stimoli se non (minimamente) a quelli manuali. Ho consultato uno specialista che mi ha fatto tutti i controlli del caso: ripetuti spermiogrammi e un ecocolor doppler scrotale che hanno rivelato un varicocele di III grado che ancora attendo di operare (lui non lo ritiene importante quando io accuso sempre fastidi e gli esami continuano a dare esiti sempre più gravi in quanto a motilità (l'ultimo esame avevo motilità rap. prog. 0% e deb. prog 2% quando i valori normali sommati devono essere maggiori del 50%)). Mi ha fatto fare anche un ecocolor doppler penieno dinamico, iniettandomi una dose minima di farmaco (era scettico sul farmela) ma il pene ha raggiunto una erezione minima tanto da stare piegato (lui quasi mi prendeva in giro affermando che era un'erezione soddisfacente), comunque l'esito del doppler è stato negativo, tutto ok. Adesso non so più cosa fare e dove sbattere. Lui continua a ripetere che è un problema psicologico, io non sono proprio convinto anche perchè non ho motivi particolari per preoccuparmi e sono anche abbastanza giovane e sereno. Tuttavia non posso non notare che da più di un anno non mi sveglio con una bella erezione e per tutto il giorno è così. Ogni tanto provo con i film hard, ma devo sempre stimolare manualmente e nonostante questo il pene si piega facilmente su se stesso. Non so che fare, non sono un allucinato anche perchè gli esami lo testimoniano. L'ultimo avevo 2 milioni di leucociti ma il valore normale era 1 millione... spermatozoi normale 11% abnormi 89.
Non me ne faccio un problema, per ora non ho una partner e quindi non ci penso, però vorrei prendere per tempo il problema. Vorrei qualche consiglio su come procedere da qualche esterno anche perchè il medico che mi segue sin dalla prima visita è sempre stato scettico. Scusate lo sfogo, attendo una vostra risposta. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente le due cose cioè il varicocele e la disfunzione erettile non sono collegate però mentre per quanto rigurda il problema dell'erezione possono essere in parte d'accordo con il collega sul discorso psicologico invece per quanto rigurda il varicolcele se è presente un alterazione dello spermiogramma è conveniente operare
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
mi sembra che ci sia un pò di confusione. E' importante innanzitutto distinguere tra erezione e fertilità: non può cercare risposte alle sue problematiche di erezione indagando la fertilità.
Non mi è poi chiaro il suo percorso diagnostico: non si può affermare che tutto va bene all'ecodoppler se lei non ha raggiunto un'erezione completa.
Le consiglio di considerare una seconda opinione presso altro andrologo. Ci faccia poi sapere.
[#3] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
per quanto riguarda l'ecocolordoppler... hanno detto di avermi iniettato una dose minima perchè data la mia età 20 anni c'era il rischio di combinare danni... l'erezione a mio parere è stata proprio minima, ma quando ho obiettato, hanno detto che era abbastanza per l'esame.