Utente 371XXX
SALVE DOTTORE SONO UNA DONNA DI 29 ANNI,DA UN PO DI ANNI SOFFRO DI DOLORI NOTTURNI E FORMICOLII ALLE MANI,SOPRATTUTTO ALLA SINISTRA,INIZIALMENTE IL DOLORE INTERESAVA IL 4 DITO ED ERA MOLTO FORTE E SOPRATTUTTO NOTTURNO,ORA INVECE IL DOLORE è MENO FORTE MA INTERESSA TUTTA LA MANO FINO AL GOMITO,è COME SE SI ADDENSA QUALCOSA ALL'INTERNO E POI NEL MUOVERLO AVVERTO UNA SENSAZIONE DI SVUOTAMENTO E PIAN PIANO IL FORMICOLIO SCOMPARE,QUESTO MI SUCCEDE ANCHE DURANTE IL GIORNO SE SFORZO TANTO LE MANI O SE ASSUMO SEMPRE LA STESSA POSIZIONE,AD ESEMPIO SE STANDO AL TEL MANTENGO LA CORNETTA SEMPRE CON LA STESSA MANO ECC... POI AVVERTO A VOLTE COME UN TREMORE E UNA SENSAZIONE DI DEBOLEZZA AL BRACCIO SINISTRO è UN TREMORE INTERNO MOLTO FORTE MA ESTERNAMENTE NON VEDO IL BRACIO MUOVERSI;TEMPO FA HO FATTO L'ELETTROMIOGRAFIA E MI HANNO RISCONTRATO IL TUNNEL CARPALE MA IL MIO MEDICO DICE CHE SI TRATTA DI CERVICALE O ERNIA AL DISCO,INSOMMA SONO UN PO CONFUSA....IN ATTESA DI UNA SUA RISPOSTA CORDIALMENTE LA SALUTO

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Busa
24% attività
0% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Egr. Utente,
i sintomi ricorrenti di "formicolio doloroso" (parestesia)e sensazione di fastidiosa "corrente elettrica" in corrispondenza delle dita della mano sono sempre da correlare in prima ipotesi con una problematica di tipo neuropatico. In pratica la prima ipotesi da formulare è quella di una compressione nervosa. La più comune delle compressioni nervose a livello dell'arto superiore è la cosiddetta "Sindrome del Tunnel Carpale". Se l'esame elettromiografico da lei effettuato evidenzia segni di compressione nervosa occorre effettare una visita medica accurata (da parte di uno specialista ortopedico, neurologo, chirurgo della mano...)per stabilire una correlazione tra i sintomi da lei riferiti e i dati strumentali. E' vero che la condizione compressiva più frrequente è quella della "sindrome del Tunnel Carpale" ma lei potrebbe effettivamente soffire anche di una radicolopatia cervicale (meno frequente) oppure di entrambe le condizioni (STC + radicolopatia)....L'esame clinico potrà dirimere agevolmente il dubbio diagnostico e fornire le basi per le migliori strategie terapeutiche!
Cordiali saluti!!!