Utente 144XXX
Salve, sono una ragazza di 21 anni, da circa tre mesi ho delle fitte con conseguente tachicardia al petto; inizio a sentire indolenzimento del braccio sinistro, con dolori sotto l'ascella nella parte più vicina al seno, poi il dolore si sposta nella parte superiore del seno, proprio tra sterno e seno e ogni tanto sento come se i vasi sanguigni del collo, sempre nella parte sinistra, mi si restringessero! Ho fatto esami di elettrocardiogramma e conseguente visita cardiologica ma gli esiti sono negativi, il cardiologo a risolto la diagnosi dicendomi che si tratta di attacchi di panico dovuti a stress.
Ma proprio stasera ho avuto come delle scosse al petto come se ci fossero delle scariche elettriche dentro, e sinceramente mi sono spaventata dato che così di forte intensità non le avevo mai sentite.
Ho pensato che forse dovrei fare anche una mammografia, ma secondo voi è una buona idea? oppure ho letto che esiste uno strumento portatile in grado di monitorare l'attività elettrica del cuore per 24 o più ore, mi pare che si chiami Holter, ma secondo voi è indicato per il tipo di problema che mi sento?
Desidererei avere informazioni sugli esami che secondo voi potei fare perché sinceramente non è confortante stare con questi dolori in continuazione.
Vi ringrazio moltissimo per la vostra attenzione.
aspetto vostre notizie
cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in base ai sintomi da lei riportati, è molto alta la possibilità che i suoi dolori siano di natura osteomuscolare più che cardiaca. Se vuole indagare in maniera più approfondita le consiglierei dapprima una visita generale e poi eventualmente una consulenza specialistica. Ne parli al curante, saluti.