Utente 107XXX
Gent.issimi dottori, in seguito all'asportazione di un testicolo,dove l'esame istologico ha confermato la presenza di un seminoma classico (Pt1), a mio marito è stato consigliato di eseguire un trattamento radioterapico. anche se la tac non ha evidenziato tumefazione a carico dei linfonodi.
mi chiedevo con questa patologia è possibile provare ad avere un figlio prima del trattamento o la presenza del tumore puo' far pensare a un probabilità piu' alta di danni genetici o altro, negli spermatozoi, anche se ora prodotti solo dall'altro testicolo?
inoltre, come mai la radio terapia è "consigliabile", è davvero necessaria?
ringrazio in anticipo
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettrice,
potete con serenità cercare di avere un figlio, non vi sono rischi per la prole determinati dal pregresso tumore testicolare. Potrebbe essere consigliabile considerare una crioconservazione dello sperma (preceduta naturalmente da giudizio sulla sua opportunità in base a uno spermiogramma), per tutelare il potenziale riproduttivo prima del programmato atto terapeutico (radioterapia) e di altre potenziali strategie terapeutiche per la malattia testicolare. Ne parli con i curanti di suo marito.
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
egr dr pescatori, grazie per la risposta repentina.
mi scusi ma ho un'altra domanda da porle.
il referto istologico ci è giunto dopo 2 mesi ed alla visita radiologica ci hanno detto che la radioterapia si deve fare entro 2 mesi dall'intervento ed ora vista le lista di attesa passerà un altro mese prima che mio marito possa cominciare la radio.ci ha consigliato di cominciare a consultare altri centri.
cosa dovrei fare ora? ho sollecitato piu' volte per avere il referto e l'ho potuto avere solo con la chiusura della cartella. la colpa di chi è?...
inoltre ci è stato consigliato di ripetere la tac total body con contrasto anche se è stata già effettuata prima dell'intervento,poichè è importante vedere lo stato delle cose dopo l'intervento. anche in questo caso c'e' un errore umano...
la mia domanda ( a parte lo sfogo) è: ha senso eseguire questa radioterapia a tre mesi. è troppo tardi? quindi c'e' piu' pericolo di una diffusione del tumore?
graie ancora della diponibilità e grazie a tutti quelli che collaborano per questo sito.
[#3] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
non c'e' nessuno che possa rispondermi?
grazie