Utente 134XXX
A NOVEMBRE 2008 MI E' STATA DIAGNOSTICATA UNA TROMBOSI VENOSA PROFONFA DELL'ARTO SUP. DX DOVUTA AD UNO SFORZO. HO ESEGUITO DEGLI ESAMI DEL SANGUE ED E' RISULTATO: MUTAZIONE IN ETEROZIGOSI DEL GENE MTHFR PER IL SOTTOTIPO A1298C.
A GENNAIO 2009 HO FATTO L'ANGIOTAC C.M.C. TORACE ED ARTI SUPERIORI: NORMOOPACIZZATI I VASI ASCELLARI BILATERALMENTE. AD AGOSTO 2010 MI SONO RECATA IN UNA STRUTTURA SPECIALIZZATA E MI HANNO DATO UNA NOTIZIA SHOCK: SECONDO IL MEDICO NON HO MAI AVUTO LA TROMBOSI PERCHE AD OGGI NON TROVA NESSUN SEGNO DI ESSA. COME POSSO SCOPRIRE SE E' DAVVERO COSI'? AIUTATEMI PER FAVORE....

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile Sig.ra,
comprenderà che a distanza è impossibile ricostruire la successione degli eventi.
Immagino tuttavia che nel 2008 la diagnosi di TVP sia stata suffragata da un ecocolordoppler. D'altra parte la ricanalizzazione delle vene interessate da un processo trombotico è la normale evoluzione.
Sarebbero utili ulteriori notizie sui sintomi connessi con l'episodio acuto (gonfiore, ecc.) e sulle terapie praticate e la loro durata.
P.S. immagino volesse scrivere agosto 2009.