Utente 144XXX
gentilissmi dottori.sono una ragazza di 27anni.da qualche mese avverto strani disturbi.battiti forti,a volte accompagnati da extrasistole e da uno strano tremore interno,come se i battiti del cuore "soffiassero" e estendessero un tremore nel petto,che avverto anche dietro la schiena.non so come meglio spiegare.tipo quando si han brividi di freddo che risuonano nel petto.In realtà è da maggio 2009 che ho una sorta di ansia,non mi sento molto tranquilla.da quando,durante lo studio,ho avvertito del extrasistole e ho cominciato cosi a preoccuparmi.al pronto soccorso l'ecg non aveva riscontrato nulla(le extrasistole erno passate però)e mi si consigliò una visita cardiologica.cosi andai dallo specialista in ospedale nel luglio 2009.ho fatto ecg da dove risultò solo tachicardia sinusale,un holter 24h,da cui emerse solo un bev isolato e battito normale nel corso della giornata.una eco da cui è emerso tutto normale solo una imperfetta chiusura del mitrale(cosi mi è stato riferito dal cardiologo),con modesto rigurgito ventricolo-atrio.refertandomi ciò disse che era qualcosa di lieve.non nego che la presenza di questo soffio non mi ha certo tranquillizzata ma le rassicurazioni che si trattava di un disturbo comune ma non pericoloso mi ha calmata con il tempo.solo che nel corso degli ultimi 2mesi avverto questa sorta di respiro interno, che si accentua quando sono agitata,vado di fretta e aumentano i battiti,a volte con tonfi.anche nella fase di dormiveglia.quasi come se non percepiss più i battiti in maniera netta ma "velati" da questo tremore,soffio interno.mi scuso per la vaghezza ma non so come descriverlo.dall'estate a 2mesi fa per la mia paura avrò fatto 4 ecg,ecografie all'addome, alla tiroide, 2volte esami del sangue con valori della tiroide nella norma,ecg pelvica dove non si riscontra ovaio policistico,4visite dal medico di famiglia e nell'ultima, di novembre, il mio dottore,visionando i referti delle varie visite (tra cui anche una radiografia al torace dove tutto risulta nella norma,anche la conformazione del cuore,solo una accentuazione delle ramificazioni polmonari),arrivò alla conclusione che soffro di un'ansia ormai organica,non curata prima,che mi porta ad avvertire disturbi anche a cuore e stomaco(infatti spesso ho lo stomaco gonfio,frequenti eruttazioni,gola rauca,stimolo di tossire e la sensazione di qualc che preme alla bocca del stomaco,tanto che per un periodo,pensando ad un reflusso,mi han consigliato il gadral),mi ha prescritto il leviopraid,15 gocce 2volte al giorno,da prender per parecchio tempo.ad esser sincera in principio sono stata restia a prender medicine,ho cominciato ad assumerle solo 2gg fa.il problema che non riesco a tranquillizzarmi,quando ho questi sintomi strani penso sempr di aver qualcosa al cuore.non so se è il caso di far altre visite.in effetti questi sintomi non li avevo cosi frequenti,come non avevo questo soffio e tremore interno,quando ho fatto l holter e la eco.cosa mi si consiglia?grazie.cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Ho letto con attenzione il suo lungo messaggio, cara amica di Benevento. E mi sento di... osare: lei al cuore non ha proprio nulla. Ha certamente una grande ansia di base e questa deve curare. Contiuo ad osare: non credo che risolva qualcosa con ciò che sta facendo. Conclusione: veda di stare tranquilla e si curi l'ansia a dovere. E, al massimo, faccia qualche alro Holter. Ma questo lo consiglio perchè sono sempre stato un pignolo. Cari saluti.
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
gentilissimo dottore,la ringrazio per la celere risposta e la sua disponibilità.quindi lei pensa che il leviopraid non serva a molto?e quando mi consiglia di curare l'ansia a dovere cosa intende?altro tipo di farmaco o un tipo di assistenza psicologica?in ultimo: mi consiglia altri holter xcosa?bè l' essere pignoli è un merito per la professione come la sua.la ringrazio nuovamente.cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Le rispondo subito: la sulpiride (Laevopraid) è, sì, un farmaco per il sistema nervoso, ma con azione antidepressiva, non ansiolitica. E' un farmaco un pò obsoleto che io non uso più da molto tempo perchè alle dosi giuste (non certo gocce) può dare galattorrea, fatto innocuo ma fastidioso. Non credo che lei abbia bisogno di assistenza psicologica particolare, ma dipende moltissino da chi lei ha intorno e dai suoi contatti con il prossimo, a vari livelli. Sono convinto che lei è persona del tutto normale. Perchè ho consigliato qualche altro Holter ECG? Perchè, appunto, sono un pignolo, e su 100 cose ne voglio sapere 101. E quindi, con calma, vediamo un pò, se riesce a seguire i miei consigli, come arriveranno a sparire queste aritmie. Veda il bicchiere mezzo pieno, per favore. Un caro saluto
.
[#4] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio dottore..è stato gentilissimo...cercherò di seguire i suoi consigli...magari è il caso di fare qualche cambiamento nella mia vità.per carità con uno stile sano,visto che non fumo nè bevo o altro ma non pienamente soddisfacente al momento,e faticosa essendo laureanda in giurisprudenza.di nuovo grazie della sua cortesia. cordiali saluti