Utente 874XXX
Gentili Dottori, stamattina ho ritirato l'esito dello spermiogramma, non sono riuscito a contattare l'andrologo, e dalla lettura dell'esito, mi è sorto un dubbio, in merito al risultato dei "LEUCOCITI: 1-2 p.c.m.", ma affianco non c'è il valore normale. Vorrei chiedervi se questo valore è nella norma o devo cominciare a preoccuparmi. Anticipatamente vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

i leucociti nel liquido seminale vengono di solito valutati per ml e la norma è un numero inferiore ad un milione apppunto per ml.

Riconsulti il laboratorio dove ha fatto l'esame e poi anche il suo andrologo.

Se desidera comunque avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile leggere il manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 874XXX

Iscritto dal 2008
Dottor Beretta, innanzitutto la ringrazio per la risposta. Come da lei consigliato, ho contattato il laboratorio d'analisi presso il quale ho effettuato lo spermiogramma, mi hanno spiegato che p.c.m. stava per campo molecolare e comunque il valore rientrava nella norma. Purtroppo mi verrebbe da dire, infatti la Motilità Tipica alla secona ora è risultata del 23,5% e la Progressiva Lenta solo del 10%, mentre tutti gli altri valori erano nella norma. Infatti pensavo che la ridotta motilità potesse derivare da un'infezione uro-genitale, esclusa dalla normale presenza di leucociti.
Vorrei approfittare della sua gentilezza o di altro suo collega, per porle un altro quesito:
la sera prima dell'esame, dimenticando l'impegno che mi attendeva nella mattina successiva, ho partecipato ad una festa, durante la quale ho ecceduto nel consumo di alcool, vorrei sapere se questo mio comportamento abbia potuto alterare l'esame, e se quindi sia il caso di ripeterlo e in tal caso, tra quanto tempo.
Cordiali Saluti e anora GRAZIE
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


ripeta l'esame seminale a istanza di almeno 20-30 giorni per vedere se i dati alterati siano confermati o smentiti.
La bevuta della sera prima non può alterare i caratteri seminali.
Per le motivazioni per cui ha effettuato l'esame ne parli con uno specialista andrologo
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 874XXX

Iscritto dal 2008
ringrazio il Dott. Pozza, ripetero' l'esame tra un mese, sperando che i valori siano rientrati nella norma.
L'esame mi è stato richiesto dal Centro di Medicina Prenatale a Genova, il 31 marzo abbiamo la prima visita con mia moglie.
Purtroppo abbiamo avuto due gravidanze finite male, la prima un anno e mezzo fa, abbiamo fatto un aborto terapeutico al 5° mese per gravi malformazioni cerebrali della bambina, la seconda a novembre scorso un aborto spontaneo trattenuto alla 12° settimana, ma il feto era fermo alla 9°.
Dopo queste "disavventure", abbiamo deciso di fare ogni possibile controllo prima di affrontare un'altra gravidanza.
Cordiali Saluti, e ancora GRAZIE!
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della sua situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 874XXX

Iscritto dal 2008
Senz'altro la terro' informata, non appena ci saranno nuovi sviluppi.
un saluto. Grazie!
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A presto!