Utente 139XXX
Buonasera,
vorrei rapidamente portare la ns situazione
sett 2008
dopo 9 mesi di tentativi sono rimasta incinta..purtoppo probabile gravidanza extrauterina...aborto alla 6 settimana
luglio 2009
dopo altri 10 mesi di vani tentativi mio marito effettua uno spermiogramma............tutti valori rientrano all'interno dei range...tranne la quantita' 1,8ml invece di 2ml e sopratutto solo 9% di spermatozoi dalle forme normali
ottobre 2009
mio marito fa visita da urologo.....nessun problema alla prostata e sembra no varicocele....il dottore consiglia comunque ecodopler ai testicoli e prescrive a mio marito di prender compresse di FERTYLOR
dicembre 2009
rimango nuovamente incinta ma anche questa volta....alla 6 settimana di nuovo la brutta sorpresa....purtoppo anche stavolta non e' il ns. momento
gennaio 2010
faccio una visita completa presso mia ginecologa...tutto ok.....previsto esame delle tube per marzo
sempre a gennaio durante ecodopler ai testicoli di mio marito viene rilevato leggero varicocele di 1°grado al testicolo dx

a questo punto vi vorrei chiedere :

1 ) e' quindi il varicocele la causa del spermiogramma abbastanza bruttino di mio marito ?? e se si' cosa consigliereste di fare ?? premetto che a febbraio fara' una nuova visita dall'urologo

2 ) nonostante i problemi di mio marito sono rimasta comunque incinta 2 volte..non e' quindi cosi' grave il problema di mio marito ??

3 ) e' possibile che le due gravidanze andate male siano perche' nate da spermatozoi dalla forma anomala ???

4 ) i due aborti potranno influire su future gravidenze ??

5 ) visti i precedenti e la qualita' degli spermatozoi di mio marito consigliate di provare con la procreazione assistita ???

Vi ringrazio per la vs. risposta

SALUTI

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice ,

sul problema "varicocele", tema andrologico particolare e complesso, le consiglio di consultare alcuni articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=67533

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=37883

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=54716

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=73246

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=69638

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35752.

Al secondo quesito invece le ricordo che la fertilità di una coppia non dipende solo dalla qualità degli spermatozoi del marito e, se desidera avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggersi anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Al suo terzo e quarto quesito invece le rispondo no; infatti un aborto è una cosa molto comune nella storia riproduttiva di una donna e non è possibile fare la facile correlazione "automatica" da lei suggerita con una teratozoospermia.

Infine al quinto suo quesito le ricordo che indicazioni terapeutiche così precise non possono essere fatte da un andrologo serio solo dopo aver letto le brevi note da lei inviate ma richiedono sempre una completa ed attenta valutazione clinica globale.

A questo proposito, se desidera ancora avere informazioni più dettagliate su quando si utilizzano le tecniche di riproduzione assistita, le consiglio di consultare un altro articolo, sempre pubblicato sul nostro sito, visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=87497

Un cordiale saluto.