Utente 145XXX
Salve dottori,
ho 29 anni, tutto è iniziato verso novembre con delle strane sensazioni di oppressione alla testa, dolore e strani capogiri. In una prima analisi anche col medico curante il tutto è stato attribuito all'ansia. Ho curato il mal di testa con tachipirina e ho preso valeriana pastiglie per parecchie sere di fila. In seguito la sensazione non è migliorata e ad un secondo controllo mi sono stati trovati "tappi nelle orecchie". Ho preso appuntamento dall'Ottorino. Lo stesso giorno della scoperta ho avuto forti dolori al petto e al pronto soccorso i medici hanno escluso problemi cardiaci e hanno ipotizzato che fossero problemi di pericardite e mi hanno imbottito di aspirina. A seguito visista specialistica dal cardiologo che l'ha escluso. In seguito ho continuato ad accusare, specialmente durante il giorno, le stesse sensazioni di intontimento, con anche tensione dei muscoli del collo e del cranio, pesantezza e senso di oppressione alla testa, sensazione di avere le orecchie otturate (tipo quando si va in alta quota), pesantezza degli occhi e, infine, sporadiche cefalee di media entità che si irradiano dalla nuca o dalle tempie, sensazioni di vertigini e leggera nausea.
Ho effettuato visista dall'ottorino che mi ha tolto il tappo di cerume ma le sensazioni che avevo attribuito a questo motivo non sono per niente migliorate. Tutti questi disturbi contnuano si alternano, anche se ora la tensione ai muscoli, il dolore alla testa e la sensazione di intontimento, di nausea, mi accompagnano quasi sempre a volte più forti a volte meno.
Ora, escluso l'ottorino, a chi mi devo rivolgere forse ad un neurologo?
Tali sintomi possono essere attribuiti ad una situazione di ansia e/o stress? Ringrazio anticipatamente per la risposta
Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Rosario Vecchio
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

il disturbo d'ansia potrebbe certamente centrare. Da come descrive il mal di testa andrebbe fatta una valutazione neurologica per valutare che il disturbo non sia da attribuire ad una cefalea tensiva che ritrova tra le sue cause i disturbi dell'umore e d'ansia.

Cordiali saluti