Utente 145XXX
Salve, sono una signora di 45 anni, a Luglio ho fatto un esame, dentalscanner,le scrivo l'esito dell'esame. In paziente con mancata eruzione degli elementi canini permanenti e ritenzione di verosimilidecidui corrispondenti, si dimostra osteolisi paramediana del mascellare superiore dx, di circa 2 cm, riferibili a cisti follicolare di 13 che determina piccola erosione della corticale anteriore. Sono andata da un chirurgo maxillo facciale che mi ha spiegato l'intervento di rimozione della ciste e dei canini inclusi, il tutto in anestesia locale.Nell'attesa dell'intervento mi hanno devitalizzato gli incisivi superiori e questo ha procurato una forte infiammazione della ciste e un ascesso a sinistra con lunghe cure antibiotiche che sembra non stiano dando grandi risultati. Le chiedo se anche per lei questo è un intervento da fare in anestesia locale (mi hanno detto che l'intervento sarà lungo)e se è normale che dopo due cure antibiotiche, una per bocca e l'altra intramuscolare, io abbia ancora dei forti dolori. Certa di una vostra risposta ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
dipende da molti fattori
posizione dei canini e loro dimensione
rapporti con i denti vicini
esperienza del chirurgo
.....
sicuramente non ha iniziato bene
meglio sentire altro parere di collega con esperienza
cordiali slauti
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
dal quadro che descrive è presumibile ritenere che un certo grado di trascuratezza (sua o del suo dentista) vi sia stato negli anni.
Ritengo che l'indicazione datale per l'anestesia locale sia, in linea di massima, corretta, ma, non è possibile darle un indicazione precisa senza una visita.
Se il ch. maxillo facciale che l'ha visitata ha ritenuto darle tale indicazione penso lo abbia fatto con cognizione di causa.
Per quanto riguarda la devitalizzazione questo riame un punto oscuro poichè non spiega quali incisivi le siano stati trattati e il motivo.
Gli antibiotici non risolvono il problema che deve essere affrontato chirurgicamente. Sarebbe interessante approfondire l'argomento se postasse una panoramica dentaria.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
non è raro che, in seguito a trattamento endodontico propedeutico all'escissione di una lesione cistica mascellare, si possa avere una complicazione flogistica.
In genere può essere controllata da terapia antibiotica ed antinfiammatoria. In alcuni casi è necessario intervenire drenando la cavità cistica o anticipando l'intervento programmato.
Le suggerisco di contattare il chirurgo che ha posto l'indicazione all'intervento, che potrà valutare le indicazioni opportune.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Carmine Taglialatela Scafati
24% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gent.le signora la patologia da canini inclusi di solito va trattata ambulatorialmente in anestesia locale a meno di problemi particolari anatomo-patologici e/o soprattutto legati al paziente, come nel caso di una forte emotività. Per quanto riguarda la devitalizzaione degli incisivi, non mi è molto chiara; personalmente quando la faccio, ma soprattutto in caso di cisti granulomatose apicali, la faccio nella stessa seduta dell'intervento, per evitare infezioni come è successo nel suo caso.
[#5] dopo  
Dr. Andrea Servili
28% attività
20% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Sono d'accordo con gli altri colleghi si può tranquillamente trattare in un ambulatorio chirurgico!Ad ogni modo sarebbe interessante poter vedere la sua radiografia per rassicurarla ulteriormente.

Saluti
[#6] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Gentili dottori ringrazio tutti per le risposte volevo precisare che sia i canini che la ciste si trovano all'interno e che quindi l'intervento verrà fatto all'interno della bocca e in caso di necessità se non si riuscisse a togliere tutta la ciste dall'interno si dovrà intervenire anche all'esterno. Per quanto riguarda le devitalizzazioni, sono state fatte perchè è stato il chirurgo a richiederle, i denti devitalizzati sono stati il centrale di destra e i due laterali che erano poi quelli interessati sia dai canini inclusi che dalla ciste. Volevo dire che durante le devitalizzazioni alcuni erano in necrosi (questo almeno è il termine che ha usato il mio dentista)e che le radici, sopratutto del centrale e del laterale di destra si sono ridotte notevolmente. Ringrazio ancora tutti per l'interessamento.
Cordiali saluti.