Utente 145XXX
Buongiorno dott.
Scrivo per chiedere un chiarimento in merito al sesso orale praticato da un uomo verso una donna.
a) Se la donna è portatrice sana di Epatite B e/o C è alto il rischio di essere contaminati dal virus se il liquido vaginale va a finire in bocca e forse deglutito?
b) Il rischio è lo stesso o più alto o più basso, se la donna è nella fase acuta della epatite?
c) Il rischio è lo stesso o più alto o più basso, se la donna ha fatto l'epatite e ha sviluppato gli anticorpi (guarita)?
d) L'epatite si trasmette anche con lo scambio di saliva? quindi con un bacio?
Ringrazio in anticipo per i chiarimenti
Cordiali Saluti


[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza Greco
20% attività
0% attualità
0% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
IL VIRUS C RICHIEDE UNA GANDE QUANTITA' DI SANGUE INFETTO, QUINDI IL RAPPORTO SESSUALE SEMBRA MOSTRARE UN BASSO RISCHIO, PER IL VIRUS B, INVECE, E' SUFFICIENTE LA SALIVA, E QUALSIASI ALTRO FLUIDO CORPOREO, ECCETTO CHE LA PAZIENTE NON SIA GUARITA DALL'EPATITE B.
PER L'EPATITE C SONO POCHI I CASI DI GUARIGIONE
CORDIALI SALUTI
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la gentile risposta,

sinceramente ero convinto che anche per l'epatite B, la trasmissione avvenisse solo per via di sangue.
E che si potesse prendere anche con i fluidi corporei a patto che contenesserò anche minime quantità di sangue, derivanti da microlesioni (tipo piccole ulcerette) e che chi riceva la malattia abbia anch'esso piccole microlesioni, di modo che ci possa essere contatto di sangue.
Ho sempre pensato sbagliato?

Cordiali Saluti