Utente 145XXX
Gent.mo Dottore,
>
>ho visionato il suo sito e sono qui per esporLe un mio problema che mi
>assilla abbastanza:
>
>ho sentito la presenza di piccole palline intorno alla zona anale ed
>essendomi spaventato sono andato a farmi visitare da un
>determatologo/venerologo che oltretutto è mio amico e mi trovo a mio agio
>(è per questo motivo che sono andato)..
>
>Mi è stata diagnosticata la presenza di condilomi... Da circa un mese sono
>in cura con Imiquimod crema che applico 3 volte alla settimama e devo dire
>che la situazione è migliorata notevolmente. Di recente sono stato
>sottoposto a seconda visita e mi è stato riferito di continuare ad
>applicare la crema e in caso di fare magari una visita proctologica per
>scongiurare il fatto che questi condilomi si possano essere formati anche
>all'interno del canale anale...
>
>L'unico mio problema è che sono una persona molto pudica e riservata e
>quindi il mio imbarazzo è alle stelle... Ho prenotato alcune visite
>proctologiche ma poi le ho subito disdette nella medesima giornata in
>quanto è più forte di me non riesco a farmi visitare in questo punto
>delicato da persone estranee.. sarà una questione psicologica ma sapendo di
>fare una visita del genere mi vengono subito le palpitazioni e sto male....
>Secondo Lei applicando l'imiquimod più all'interno del canale anale la
>situazione potrebbe scomparire definitivamente?
>
>So che ciò che Le ho appena riferito per Lei potrebbe essere insensato ma
>non riesco è più forte di me....
>
>La ringrazio e aspetto Sue nuove

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'efficacia dell'Imiquimod sui condilomi acuminati esterni e' notevole ma non sempre assoluta. Tenga conto che si tratta comunque di un farmaco non completamente esente da fenomeni locali indesiderati: tuttavia sotto l'attento e continuo controllo di un Medico puo' essere utilizzato con una certa fiducia, sperando bene anche riguardo ai risultati: il fatto che il Dermatologo sia un suo amico sicuramente facilitera' le cose.
L'efficacia della stessa preparazione sulle mucose (in pratica, nel suo caso, l'utilizzo su eventuali lesioni intra-anali) non e' stata invece dimostrata scientificamente, quindi mi sento di sconsigliarle questo tipo di uso.
In ogni caso prima di iniziare qualsiasi tipo di terapia la regola e' sempre la medesima: bisogna essere certi della diagnosi. Le sembrera' una cosa ovvia, ma tenga presente che allo stato attuale nessuno sa se davvero i condilomi nel suo caso sono presenti all'interno del canale anale; e per verificarlo purtroppo non esiste altro metodo che non sia quello di lasciarsi visitare da uno Specialista: capisco i suoi pudori, ma si deve fare forza e convincersi che davvero non si puo' fare diversamente. Provi a consigliarsi con il suo amico Dermatologo: magari il Collega puo' trovare un sistema per accompagnarla da un Chirurgo di sua conoscenza, in modo tale che almeno non le venga a mancare, in un momento certamente piuttosto delicato, il conforto di una persona conosciuta, che la segue ormai da un po', e della quale lei ha la massima fiducia...
Cordiali saluti