Utente 320XXX
buongiorno..
sono stata operata nel '99 per adenoma pleomorfo e da allora o cmq dopo pochi mesi dall' intervento ho dei nodulini millimetrici nella zona dell'intervento.
Ho fatto un'ecografia che identifica questi come dei nodulini.
Possono essere questi esito dell'intervento?Possono permanere per così tanto tempo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Stea
24% attività
0% attualità
0% socialità
COTIGNOLA (RA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
da quello che descrive i "nodulini millimetrici" potrebbero essere dei linfonodi reattivi e quindi come tali esito dell'intervento chirurgico.
Consiglio sicuramente di eseguire una RNM che ci può fornire indicazioni più precise in merito: la RNM, oltre a localizzare meglio questi noduli, può con maggiore precisione orientarci nelal diagnosi (linfonodi reattivi? recidiva dell'adenoma pleomorfo?).
Rimanendo a disposizione per ulteriori chiarimenti Le porgo cordiali saluti

Dott. Stefano Stea
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
gentilissimo dott Stea, mi sono accorta di aver effettuato un errore nella mia richiesta.
Volevo dire che l 'ecografista ha identificato i nodulini come dei linfonodi; Il mio dubbio era proprio in merito al fatto che dopo così tanti anni io abbia linfonodini millimetrici reattivi che oltrtutto in tutti questi anni nn sono mai cambiati di dimensione.
<<<<<<<<<<<<<<<<<con questo quadro crede che ci sia ancora indicazione alla RMN ed eventualmente un agoaspirato in tempi brevi?
Grazie per la celerita' della risp.

eventualmente saprebbe dirmi se la divisione di chirurgia maxillo facciale diretta dal Prof Iannetti al policlinico Umberto I ha una valida casidtica a riguardo?

Annalisa
[#3] dopo  
Dr. Stefano Stea
24% attività
0% attualità
0% socialità
COTIGNOLA (RA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
se il quadro ecografico è inalterato negli anni non vi è una indicazione immediata ne ad una RNM nè tantomeno ad un agoaspirato.
Utile comunque proseguire nel tempo con controlli periodici mediante ecografia.
Per finire la Divisione di Chirurgia Maxillo-Facciale diretta dal Prof Iannetti è sicuramente una Scuola di grandissima esperienza.
Cordiali saluti

Dott. Stefano Stea
[#4] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2007
gent.mo dott Stea
ho un ultima domanda da porle: mi è stato detto all'esercitazione di chirurgia maxillo facciale che io quando apro la bocca sublusso e che questo puo dipendere da una lassità legamentosa generale.Puo dipendere da questa sublussazione il fatto che quando apro la bocca sento come se mi si stappassero le orecchie (specialmente a dx cioè dal lato dell intervento sulla parotide) nonostante normalmente nn avverta alcun tipo si sensazione di tappamento.
SCusi se sono pressante e grazie ancora.
Annalisa
[#5] dopo  
Dr. Stefano Stea
24% attività
0% attualità
0% socialità
COTIGNOLA (RA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
è possibile che quando apre la bocca la sua articolazione temporo-mandibolare, non lavorando forse in maniera corretta, possa provocare sensazioni come quelle da Lei descritte, oppure anche rumori articolari (click).
Il condilo mandibolare giace infatti in prossimità del condotto uditivo esterno.
Sempre la RNM (eseguita a bocca chiusa e a bocca aperta) mirata alle articolazioni temporo-mandibolari ci può dire con esattezza se vi sono dei malfunzionamenti della articolazione (unitamente evidentemente all'esame clinico).
Cordiali saluti

Dott. Stefano Stea