Utente 145XXX
Gentilissimi Dottori,
scrivo per avere consiglio su quale tipo di esame effettuare per cominciare un analisi accurata sullo stato della mia fertilità.
E' da più di un anno che io e mia moglie cerchiamo di avere un figlio.
Ho deciso di sottopormi agli esami di rito per verificare il mio "stato di salute"
Dal centro di analisi a cui vorrei affidarmi mi viene proposta una tra le tre possibili analisi:
spermiocoltura
l'esame del liquido seminale
esame dello spermiogramma

Quale, a Vostro avviso, deve essere il primo esame da effettuare?

Ringrazio per la Vostra disponibilità

Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

siamo partiti male!

In presenza di un problema come il suo non è il Centro di analisi che indica cosa si deve fare ma, senza perdere altro tempo prezioso, bisogna consultare il proprio medico di famiglia che, esaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

Sarà il suo andrologo, esperto in patologia della riproduzione umana, che le indicherà le indagini che deve fare e poi, fatta la diagnosi, imposterà la terapia corretta.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimi Dottori,
come da consiglio del Dott. Beretta, ho consultato prima il medico di famiglia e poi il ginecologo di mia moglie.
Mi è stato prescritto di effettuare uno spermiogramma.

Di seguito riporto il dettaglio. Vi chiedo cortesemente un Vostro parere a riguardo:


Campione raccolto a casa (nessuna)
Astinenza 5 gg (nessuna)
Aspetto NORMALE (nessuna)
Fluidificazione COMPLETA (nessuna)
Consistenza NORMALE (nessuna)
Volume 5,0 2,0 - 6,0 mL
pH 7,9 7,5 - 8,2
Concentrazione
spermatica 125,6* 20 - 100
Conta totale 628,0* 40 - 600
A+B 115,00 Milioni/Vol
C per calcolo mobili 80,60 Milioni/Vol
Concentrazione
spermi mobili 195,60 Milioni/Vol
Cellule rotonde
totali 2 milioni/mL
Leucociti 1,0 < 1 milioni/mL
Agglutinati ASSENTI (assenti) (nessuna)
Motilità progressiva
basale *18 40 - 100%
Motilità progressiva
dopo 2 h 18 %
Motilità non
progressiva 13 %
Motilità assente 69 %
VCL 34,5 > 30 u/sec
LIN 47,5 > 40 u/sec
ALH 3,9 > 3 u/sec
Test di vitalità
(Eosina) 60 50 - 100 %
Swelling test 65 60 - 100 %
Forme normali 60 60 - 100 %
Forme immature 5 %
Forme anomale 35 %
Microcefale 1 %
Macrocefale 3 %
Tapered 10 %
Amorfe 5 %
Angolate 8 %
Collo 7 %
Coda 1 %
Antic. Anti
spermatozoi adesi 0 0 - 10 %
FRUTTOSIO 3,0 1,2 - 5,0 mg/mL

CONCLUSIONI : Conta spermatica normale
CONCLUSIONI 2 Astenozoospermia moderata
CONCLUSIONI 3 Morfologia normale


Mi devo preoccupare???
Ringrazio infinitamente per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Luigi Gallo
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente

le consiglio di recarsi a visita uro-andrologica portando con sè il suddetto esame.
Per ulteriori informazioni la rinvio al mio sito internet in cui è presente una sezione dedicata all' infertilità maschile.
Spero che le sia utile.
[#4] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dott. Gallo,
la ringrazio per la sua celere risposta.
Sicuramente mi recherò presso l'andrologo per valutare il referto.
In questa sede vorrei, ovviamente se possibile, sapere se la mia "Astenozoospermia moderata" è da considerarsi grave oppure posso affrontare la cosa con "relativa" tranquillità.

Grazie ancora per la disponibilità

Cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Luigi Gallo
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Non è nè lieve nè grave, è moderata.
[#6] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Avevo inteso che non era nè lieve, nè grave, ma moderata...c'è scritto :)

Volevo sapere se, sempre se possibile in questa sede, con un' Astenozoospermia moderata esiste la possibilità di poter concepire in maniera naturale oppure no.

Se esistono evenutali cause di comportamento che possono essere nocive per la diagnosi in oggetto.

Premetto che sono un fumatore (15 - 18 sigarette al giorno).

Perdonate la mia insistenza, ma sono un pochino preoccupato in quanto completamente ignorante riguardo la diagnosi in oggetto.

Cordialmente
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

faccio due osservazioni.

La prima è che deve sempre ricordarsi che la fertilità di una coppia non dipende solo da un esame del liquido seminale e se desidera avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

La seconda osservazione è che, visto l'esame del liquido seminale che ci invia con alcuni parametri un po’ "irrealistici", come la morfologia degli spermatozoi normale all'60%, purtroppo la prima cosa che possiamo indicare è quella di sentire in diretta un esperto andrologo (non basta sentire il ginecologo della moglie!), ripetere l'esame possibilmente presso una struttura dedicata ed aggiornata che segua le ultime indicazioni date dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Con un esame più attendibile e fatto seguendo dei criteri internazionali accettati e con una prima valutazione fatta con un esperto andrologo, potremmo poi ridiscutere il suo problema “infertilità”.

Un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dott. Beretta,
La ringrazio per la sua risposta.
Assoutamente la prima cosa che farò, sarà quella di andare da un buon andrologo!

Riguardo invece l'analisi effettuata, Lei quindi mi dice che non sono stati seguiti gli standard internazionali?
La morfologia degli spermatozoi normale all'60% è un dato "strano"?

La ringrazio ancora una valota per la sua disponibilità e chiarezza.

Cordialmente
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

tanto per darle un dato le dico che al parametro morfologia una percentuale del 60% di forme normali non è realistica.

Infatti dal 1999, parametri confermati poi nel 2003, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha posto dei criteri di valutazione della morfologia molto ristretti e, per questo dato, la normalità posta prima al 50%, è scesa al 14-15%.

In sostanza con gli attuali criteri di valutazione del liquido seminale difficilmente si riscontra una morfologia normale degli spermatozoi superiore al 20%.

Ancora un cordiale saluto.